Quanto vale l’oro usato oggi? La risposta lascia senza parole

Ultimamente l’oro, uno tra i materiali più preziosi conosciuti, sia esso puro o usato, sta subendo pesantemente un incremento di prezzo. Si pensa che le motivazioni dietro questa curiosa questione siano svariate, pertanto tenteremo di spiegare quali esse siano e soprattutto che rilievo abbiano in tale situazione.

L’oro: compravendita ed investimenti

Per cominciare, come prima motivazione abbiamo l’inflazione; questa è ormai evidente, in particolare la si nota, per citare gli esempi più rilevanti, nell’osservazione dell’aumento dei costi per l’energia elettrica, il gas, il carburante, perciò allo stesso modo i produttori di oro hanno deciso alla stessa maniera di guadagnare anch’essi maggiormente dalla produzione dell’oro. Bisogna precisare che però i produttori non fanno riferimento a coloro che si occupano dell’estrazione del materiale in natura, bensì, ci si riferisce a quelli che materialmente trattano il prodotto per poi essere venduto come materia prima. Altro fattore rilevante è il conseguimento di titoli azionari sul mercato: sempre più persone, a causa della situazione di pesante crisi economica,  cercano in qualsiasi maniera di salvaguardare il proprio denaro proprio attraverso degli investimenti.

Pertanto, se anche tu sei alla ricerca di possibili investimenti nel settore orafo o, in maniera molto più tranquilla, vuoi disfarti dei tuoi gioielli antichi, la cosa da tenere bene in mente e sempre tenere d’occhio il prezzo dell’oro. Risulta essenziale specificarlo per via del fatto che la sua variazione di costo è molto altalenante. In questo momento si aggira intorno ai 38,90 € per gr d’oro 18k, 48,06 € per 1gr da 22k e  52,60€ per 1gr da 24 carati. Inoltre, è ugualmente importante sapere il grado di caratura del vostro oggetto, niente di più semplice: è necessario osservarlo bene poiché da qualche parte sarà incisa indicante la caratura; in caso contrario, nel caso in cui non si trovasse alcuna dicitura o cifra ciò sarebbe preoccupante sostanzialmente perché si tratterebbe, purtroppo, di un falso.