Nuova intervista, ancora dai toni battaglieri, di Benedetto Levi che questa volta risponde a ForbesItalia.com. Benedetto Levi continua a parlare di ostacoli imposti da Tim, Wind Tre e Vodafone e accusa ancora più direttamente proprio Vodafone, rea di averle rubato il nome.

Benedetto Levi su ForbesItalia
Intervista a Benedetto Levi su Forbes Italia. Ecco cosa ha detto l’amministratore delegato di Iliad Italia.

Più che rubato, ovviamente, regolarmente registrato. Battendo sul tempo la filiale italiana di Iliad. Ne abbiamo dato notizia mesi fa, quando il Ministero pubblicò la richiesta di registrazione del nome “FREE” effettuata da Vodafone Italia. Ciò avveniva a poche settimane dall’annuncio dell’arrivo di un quarto operatore mobile nel nostro Paese. Quelli di Iliad, evidentemente, sono stati battuti sul tempo e c’ è da dire – che l’operazione messa in atto da Vodafone – non ha proprio il sapore del fair play.

Insomma, pare che i vertici di Iliad non abbiano ben digerito il dover rinunciare per l’ Italia, all’utilizzo del brand Free Mobile. Come detto, qui da noi, utilizzeranno direttamente il nome del gruppo.

Ma ecco cosa ha detto Levi:

Poco dopo l’annuncio del nostro lancio, un operatore italiano ha registrato qui in Italia il marchio Free, pensando probabilmente di rubarci il nome. Ci chiamiamo Iliad, quindi non è servito a nulla, ma l’episodio in sé lascia pensare. Sono poi diversi gli episodi che dimostrano come il nostro arrivo faccia paura agli operatori storici e generi continue manovre per ostacolarci. Abbiamo visto numerosi tentativi nel vincolare gli utenti con offerte a 12 o 24 mesi, per impedirgli di cambiare operatore una volta che saremo sul mercato.

Iliad. L’assistenza telefonica solo dall’ Italia

Sempre nell’intervista a Forbes Italia, Benedetto Levi dà anche qualche rassicurazione sull’italianità dei call center. Tutti operatori italiani che risponderanno esclusivamente dall’ Italia. Ed anche su questo, Iliad cerca la differenza rispetto a Tim, Wind Tre e Vodafone.

Benedetto Levi e le future tariffe

Altra domanda, molto interessante, riguarda ovviamente il tema delle tariffe e dei prezzi che Iliad praticherà qui da noi. Benedetto Levi ha detto che non ci saranno evidenti riferimenti con i piani tariffari della filiale francese. Qui da noi Iliad cercherà un posizionamento sul mercato assolutamente inedito. E alla domanda dell’intervistatore, se Iliad riuscirà a praticare forti sconti sulle tariffe già competitive, tutto compreso, che si aggirano tra i 7 e i 10 euro, l’ AD della compagnia ha confermato, senza dare troppi dettagli, che la #RivoluzioneIliad ci sarà.

E che riguarderà non solo le tariffe di listino ma soprattutto quell’infinito elenco di costi nascosti e vincoli che i gestori italiani sono soliti praticare.

Iliad, continua l’espansione dei negozi in attesa del lancio ufficiale

Intanto come abbiamo raccontato poche ore fa, continua l’espansione della rete commerciale del nuovo operatore, evidentemente ormai prossimo al lancio. Grazie al contributo della nostra community interamente dedicata a Iliad, abbiamo pubblicato la notizia e la foto del primo store Iliad aperto nel Sud Italia. Precisamente a Catania. Se avete perso questa notizia cliccate qui.

Il logo di Iliad Italia
Il logo utilizzato da Iliad

Potete discutere questa ed altre anticipazioni su ILIAD ITALIA sul nostro Gruppo Facebook.

FONTE FORBES ITALIA

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here