Da quando non si potranno più fare prelievi? Ecco la data ufficiale

Se anche voi avete letto alcuni degli articoli più scritti dalle testate giornalistiche i questo periodo, saprete sicuramente che il contante è destinato a sparire nel giro di una decina d’anni. È questa, di fatti, la ragione per cui non si potranno fare più prelievi e ben presto ci ritroveremo a gestire i nostri conti e pagamenti esclusivamente dall’app di banking dei nostri smartphone. Non si può dire che, di fatto, questo fenomeno non sia già parecchio accolto dalle banche e dai cittadini che, ormai, sentono la necessità di poter gestire il tutto comodamente da casa.

Grazie ad applicazioni del genere, infatti, oggi giorno siamo in grado di gestire il saldo, controllare le entrate e le uscite, fare bonifici e predisporne di periodici. Sempre grazie ai nostri telefoni, inoltre, abbiamo la possibilità di pagare senza nemmeno prendere dalla tasca il portafogli e farlo quando non abbiamo neppure la carta con noi. Non c’è nulla che possa frenare questo fenomeno, nonostante ancora la metà degli italiani sia ancora contro la digitalizzazione totale dei pagamenti, infatti, il progresso continuerà ad imporsi e la tecnologia andrà avanti come ha sempre fatto.

Addio al contante dal 2033?

Nel caso anche tu sia contro all’abolizione del contante, non sarà di certo un articoletto online a farti cambiare idea; ma hai già provato a pensare a quali potrebbero essere i vantaggi di questa cosa? Innanzitutto l’evasione fiscale ne sarebbe severamente colpita. Questa, infatti, come probabilmente già sai, rappresenta una delle piaghe più profonde dell’economia italiana e si rivela ogni giorno più preoccupante. A seguire troviamo una sfilza di pratiche che, in mancanza del contante, sarebbero sicuramente scoraggiate; tra queste troviamo, logicamente, la contraffazione ed il riciclaggio e, in seguito, anche lo spaccio di stupefacenti ed il traffico d’armi. 

Insomma, non vogliamo dire che senza i contanti sarà tutto rosa e fiori, di certo, però, i privilegi sono diversi e non possiamo negare che siano delle tematiche molto importanti e corrosive al nostro paese.