“Hanno bloccato tutti i prelievi”: ecco l’annuncio shock. “Pazzesco”

Cosa penseresti se ti dicessi che prima o poi tutti i prelevamenti al Bancomat saranno bloccati? Si tratta di un evento che sicuramente caratterizzerà le nostre vite tra qualche anno; il contante, infatti, è destinato a sparire.

Dal lontano 1974, anno in cui la prima postazione di prelevamento fu installata presso una banca di Milano, prelevare del denaro in modo “fai da te” senza doversi necessariamente recare in banca è iniziato ad essere la normalità. Ormai, spesso, non ci facciamo neanche più caso perchè è diventata un’operazione talmente automatica che non riflettiamo su quanto questa cosa sia “moderna”. Sta di fatto che, al contrario di come potreste pensare, effettivamente non lo è più. Il prelevamento al Bancomat, infatti, insieme ad altre operazioni che prima svolgevamo tramite questo tipo di macchinetta, sta rapidamente diventando obsoleto; vediamo perchè.

Presto non potremo più prelevare

Come prima prova a sostenere questa tesi vi è il fatto che gli stessi Bancomat e ATM vengono utilizzati sempre meno. Con l’avvento delle banche virtuali, infatti, siamo sempre più in grado di gestire il nostro conto corrente direttamente dal nostro smarthpone senza neanche alzarci dal divano. Possiamo controllare il saldo, l’estratto conto degli ultimi mesi e le operazioni effettuate; possiamo programmare bonifici e persino impostarne di periodici. Un ulteriore fattore che tende a rendere il contante, e dunque i prelevamenti, sempre più obsoleti è il fatto che, ormai, siamo semplicemente in grado, tramite applicazioni come Google Pay di poter effettuare pagamenti senza nemmeno estrarre dalla tasca il portafogli. 

Facciamo parte dell’era dello sviluppo della tecnologia e, come tale, dobbiamo riconoscere che i pagamenti elettronici hanno diversi punti a favore: come prima cosa, si abbasserebbero i livelli di evasione fiscale; che rappresenta una delle peggiori piaghe del nostro paese. In secondo luogo, sarebbe un’ottimo stratagemma per porre, finalmente, fine alla falsificazione e contraffazione delle banconote, o il riciclaggio stesso. Per questo, ed una serie di altri motivi, siamo portati a pensare che il contante sia destinato a sparire nel giro di soli 10 anni.