Questa settimana dedicata a Iliad sta per chiudersi con le ultime dichiarazioni del giovane amministratore delegato dell’azienda, Benedetto Levi che ha voluto rimarcare il concetto più importante alla base del successo in Italia in meno di un anno di vita: mantenere le promesse fatte sin dall’inizio, con offerte chiare e trasparenti.

Iliad proteste
Iliad, 250 famiglie bloccano le antenne a Milano.

Il quarto operatore mobile italiano infatti ha ufficialmente tagliato il nastro dei 3 milioni di clienti anzi più di 3 milioni di clienti come confermato dallo stesso amministratore che ha promesso che quanto fatto finora é davvero soltanto l’inizio.

Per ora nulla di fatto dal punto di vista dello sbarco nella telefonia fissa che comunque avverrà entro il 2024 ma intanto si pensa alla rete proprietaria e ovviamente allo sviluppo della rete in 5G.

Banner Iliad

Leggi le esperienze degli utenti Iliad

VINCE LA TRASPARENZA MA I COMPETITOR RIMANGONO SCORRETTI

Le parole di Benedetto Levi rilasciate in settimana al Corriere della Sera sono molto chiare e inequivocabili: per Iliad vince la trasparenza ma dopo poco più di un anno di “rivoluzione Iliad”, la concorrenza continua a comportarsi come se nulla fosse mai accaduto.

Gli operatori telefonici storici anzi per giustificare le loro perdite, che in alcuni casi sono tante, riversano la colpa sul nuovo arrivato ma ad oggi non ci sono segnali di un deciso cambiamento di rotta e lo dimostrano le ultime, ennesime rimodulazioni a sfavore dei clienti.

La grande avventura Iliad quindi continua nel rispetto di queste promesse già mantenute e che continueranno a essere mantenute.

LA RETE COMMERCIALE ILIAD FINO AD OGGI

Tirando un po’ le somme dopo un anno di vita, Iliad può già contare su una rete commerciale distribuita sul territorio nazionale di un certo livello e anche su questo aspetto promesse mantenute.

Sin dall’inizio infatti l’operatore ha promesso una certa riduzione dei costi per quanto riguarda l’apertura di negozi fisici, puntando soprattutto non solo sulla semplicità e essenzialità ma sull’interattività.

Ad oggi infatti in tutta Italia, in alcuni grandi centri commerciali, sono presenti le Simbox: le innovative postazioni multimediali da cui ognuno in totale libertà e autonomia può acquistare una nuova sim Iliad anche con portabilità del numero.

Ad oggi sono aperti 12 store con oltre 210 corner Simbox tra centri commerciali, stazioni ferroviarie, università ed altri grandi negozi di elettronica e ipermercati.

Le Simbox insomma continuano ad essere installate in gran numero e in maniera sempre più capillare a differenza dei negozi fisici che saranno di meno e tratteranno sempre e solo Iliad.

LAVORARE IN ILIAD

Altro aspetto molto importante del quarto operatore mobile italiano é che in un anno ha fatto parecchie assunzioni lavorative, mettendo a disposizione tutta una serie di posti di lavoro anche se molti di questi riguardano figure professionali molto specifiche e settoriali, la maggior parte settori di ultima generazione.

Sul sito ufficiale Corporate di Iliad corporate.iliad.it, é possibile in ogni momento rimanere aggiornati sulle offerte di lavoro disponibili ed eventualmente inviare la propria candidatura.

RETE 5G IN ARRIVO

Grandi investimenti per grandi infrastrutture che dovranno sostenere i futuri servizi innovativi del 5G, ovviamente anche Iliad ne farà parte da grande protagonista ed é per questo motivo che già entro la fine dell’anno saranno disponibili circa 1500 nuovi siti ad oltre 200 impianti già installati in diverse città.

Si tratta della rete proprietaria di Iliad realizzata in collaborazione con Cellnex.

Ad oggi però l’operatore sta incontrando anche diversi problemi nell’installazione di nuove torri in alcuni comuni e di fatto questo sta creando rallentamenti nei lavori.

I motivi dei rallentamenti sono sempre gli stessi: i dubbi sui rischi di emissioni elettromagnetiche che i residenti di alcune zone lamentano bloccando quindi posizionamenti in alcuni quartieri e palazzi. L’ultimo caso riguarda Milano e il quartiere Gallaratese.

Ma i lavori come già ampiamente ripetuto proseguono e anzi devono proseguire, é fondamentale per tutti anche perché tutti possediamo almeno uno smartphone.

Per quanto riguarda la rete 5G di Iliad, alcuni siti saranno installati presso un gruppo di case popolari di Milano su diverse palazzine. Alcune installazioni sono già state ultimate.

Intanto la questione emissioni elettromagnetiche rimane aperta e confusa: da noi in Italia ci sono ancora limiti molto restrittivi sulle emissioni elettromagnetiche da smartphone.

LA PRIMA VERA MAPPA DI ILIAD

In queste ore anche un’altra notizia importante e interessante per Iliad e i clienti che attendono con ansia questo tipo di sviluppi ha tenuto banco: ovvero la prima vera mappa dei posizionamenti di Iliad, in quanto rete proprietaria, diramata da LteItaly.it.

Secondo questa mappa, al momento solo i clienti residenti a Milano, Roma, Torino, Bologna e Bari possono già provare le antenne proprietarie di Iliad e iniziare quindi a sperimentare le prestazioni svincolate dall’appoggio di Wind-Tre.

Per quanto riguarda Milano, le prime installazioni riguardano la Stazione Centrale di Milano ma in queste settimane sul nostro forum Iliad stanno arrivando tantissime segnalazioni anche da altre città.

1 COMMENT

  1. Spero che risolvete il problema di scarsa connettività e segnale sopratutto dopo la firma dell’accordo con Wind di usare le sue Antenne, ci ho lavorato tanto a convincere degli amici ad adottare l’azienda francese ma veramente tanti adesso hanno cominciato a lamentare le stesse problemi che avevano con Wind,

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here