ESCLUSIVA 4FAN.IT. Iliad ha inviato un documento ad AGCOM e noi, per primi, ve lo riportiamo in questo articolo. Ringraziamo i moltissimi utenti che in queste ore stanno navigando 4fan.it, il principale blog indipendente dedicato a Iliad e vi invitiamo ancora una volta, ad unirvi alla nostra community su Iliad Italia, mettendo il vostro Mi Piace alla nostra pagina Facebook e partecipando alle discussioni del Gruppo Facebook.

Iliad e le reti
Iliad e le reti. Le scelte tecnologiche del nuovo operatore mobile per la copertura del nostro Paese, in una missiva inviata ad AGCOM.

Roaming nazionale con Wind Tre con la possibilità di utilizzarne il diffuso 2G fino al suo definitivo spegnimento in Italia e una rete proprietaria che punterà interamente sul 4G. Da un documento che Iliad ha inviato ad AGCOM e che riveliamo in esclusiva qui su 4fan.it, emerge con maggiore chiarezza, quali siano i piani del nuovo quarto gestore mobile nel nostro Paese. Con particolare riferimento alle tecnologie di rete.

Ecco alcuni stralci, i più interessanti, che Iliad ha inviato in una lunga missiva all’ Autorità Garante delle Telecomunicazioni:

“ILIAD ITALIA non installerà una propria rete 2G. Tuttavia l’ accordo sottoscritto a luglio 2016 con le società controllanti di Wind e H3G assicura a Iliad l’ utilizzo di un servizio roaming 2G fino a che Wind Tre fornirà servizi 2G ai propri utenti finali.

Inoltre Iliad ritiene che le reti 2G, in considerazione del fatto che sono per per loro natura reti a commutazione di circuito, possono risultare di particolare utilità anche per i dispositivi e le applicazioni basate su tecnologia 3G/4G. Infatti, in presenza di picchi di traffico elevati, che non possono essere gestiti dalle reti 3G, queste ultime si possono “appoggiare” sulle reti 2G facendo gestire a quest’ultime parte del traffico, così da garantire i servizi di base all’ intera base clienti anche nei periodi con picchi di traffico elevati.

In conclusione Iliad Italia ritiene che la durata dell’utilizzo delle tecnologie GSM possa essere anche superiore rispetto a quella dei servizi UMTS”.

In un successivo stralcio del documento, si evidenzia ancora meglio la posizione di Iliad circa il 4G, sottolineando come il gestore creda poco dell’efficacia oggi del 3G e di come voglia impostare un network prevalentemente in 4G (e 2G)…

“Per i servizi dati, la tecnologia LTE risulta molto più efficiente rispetto a quella UMTS e, pertanto, le reti 3G non presentano particolari vantaggi rispetto a quelle 4G. Al contrario, la rete 2G rappresenta un vero valore aggiunto rispetto alle reti 3G e 4G. Le reti 2G possono quindi risultare necessarie nel lungo periodo per rafforzare l’affidabilità delle reti”.

Ma quando Iliad pensa che si potrà fare a meno, realisticamente, del 2G e sfruttare esclusivamente reti 4G e 5G? Il documento di Iliad prosegue con una risposta chiara…

“Per quanto riguarda la tempistica per la prosecuzione dell’ utilizzo dei servizi 2G, Iliad Italia condivide la considerazione dell’ AGCOM secondo cui, ad oggi, non è possibile fissare un termine certo…” e continua… “Si ritiene ragionevole stabilire la continuità dei servizi fino al 2022, con la possibilità di riconsiderare tale termine nel 2020”.

Una data importante perché indica, anche se non direttamente, i piani di Iliad relativi alla copertura del nostro territorio. Il 2022, secondo questa fonte ufficiale di Iliad, sarà la data di copertura totale autonoma senza bisogno del roaming?

Si tratterebbe di un avanzamento di copertura molto più veloce di quella sperimentata da 3 in questi ultimi 15 anni, durante i quali il roaming nazionale è rimasto fondamentale per garantire la continuità del servizio. Ce la faranno quelli di Iliad a rispettare tempistiche così ambiziose?

Continua a far discutere in giro per il web il rumor che vi abbiamo rivelato in esclusiva, circa la tariffa promozionale d’esordio di Iliad. Il gestore potrebbe offrire qualcosa che in effetti ha già proposto per un periodo limitato di tempo: 1,99 euro per minuti illimitati e 30 giga. Possibile? Clicca qui e leggi il post.

Lascia un commento

avatar