Home » Notizie su Offerte, Tariffe e Copertura di ILIAD » Iliad, arriva il 5G anche per IPhone (sempre con offerta 100 giga)

Iliad, arriva il 5G anche per IPhone (sempre con offerta 100 giga)

Iliad nuovo video e supporto a IPhone 12

Pochi minuti fa è arrivata alla redazione di 4Fan.it la conferma del supporto per IPhone al 5G di Iliad. Nelle scorse ore infatti Apple ha rilasciato la versione 14.5 del suo sistema operativo. Nella nuova release è quindi contenuto il supporto per la rete 5G dell’operatore mobile Iliad. Per accedere alla copertura della nuova rete è necessario procedere all’update delle impostazioni del gestore che può partite in automatico oppure essere fatto manualmente direttamente dalle impostazioni del device.

Siete utenti di Iliad? Siete appassionati ai temi della telefonia e della tecnologia? Entrate nella community di 4Fan.it e restate sintonizzati con noi per ricevere altri aggiornamenti su Iliad come questo che state leggendo. Il modo migliore per restare in contatto con 4Fan.it è il Canale Telegram accessibile da questo indirizzo: https://t.me/iliadnews

Non solo aggiornamenti lato software per gli iPhone ma anche novità sul fronte commerciale. Da alcune ore lo store online di Iliad permette di preordinare i nuovi melafonini nella colorazione speciale viola. Sono disponibili sia i modelli iPhone 12 e iPhone 12 mini.

Banner Iliad Offerta 50 Giga
Iliad Giga 100

5G, Offerta con 100 Giga Iliad

Per quanto riguarda invece l’estensione del 5G ai diversi device Apple ricordiamo che la disponibilità di questa tecnologia è ancora legata all’offerta Iliad Giga 100. Si tratta al momento dell’unica offerta dell’operatore in grado di aprire le porte alla quinta generazione mobile. Quindi, le tre condizioni per godere del 5G del gestore sono: avere copertura 5G Iliad (ovviamente limitata ad alcune città), avere uno smartphone compatibile (tra questi, da oggi ci sono gli IPhone) e possedere una sim Iliad con attiva l’offerta da 100 Giga.

Scoglio questo mal digerito da parte dell’utenza ancora limitata dal fatto che ad oggi, non sono ancora possibili i passaggi interni da un piano all’altro. L’unico modo possibile per accedere al 5G Iliad per chi è già cliente del gestore è “triangolare”, ovvero effettuare una portabilità verso un altro operatore mobile al solo scopo di rientrare immediatamente in Iliad con la nuova offerta. Non troppo difficile ma in effetti un po’ laborioso visto che comunque bisogna procedere ad un doppio cambio di sim.

Il futuro di Iliad nell’intervista di Benedetto Levi a Will

Ma prima di chiudere il post di oggi di 4Fan.it godiamoci l’ultimo video di Benedetto Levi, amministratore delegato di Iliad pubblicato dall’ottimo canale di Will Media.

Il video è molto interessante e si parla con Levi soprattutto di reti e tecnologie. Levi commenta le regolamentazioni italiane e fa qualche accenno anche al prossimo debutto di Iliad fibra. Però senza sbilanciarsi troppo.

Proprio sulla fibra Benedetto Levi si è soffermato sulla differenza tecnologica tra FTTC e FTTH dichiarando con decisa chiarezza che la strada di Iliad è nella “vera” banda ultra-larga FTTH. Anche la nuova dimensione “new normal” del post Covid-19 renderà necessaria comunque tantissima connettività in ogni casa. Queste affermazioni sembrano chiudere l’ipotesi di un accordo tra Iliad e Tim o Flash Fiber. A quanto pare la fibra di Iliad camminerà in parallelo con lo sviluppo di Open Fiber, come unico fornitore esclusivo.

Levi chiude l’intervista sottolineando l’importanza, per un’azienda come Iliad, di non rilassarsi mai e di non dare per scontato i grandi risultati ottenuti. Il cuore di Iliad deve restare la voglia di cambiamento senza mai cedere alle zone comfort del mercato. Bella intervista. Da parte nostra vi consigliamo comunque di guardare l’intero video e soprattutto commentarlo insieme a noi sul Canale Telegram e qui sul blog.

Nel podcast qui sotto parliamo di Telegram e di come scaricare l’app Telegram direttamente dal sito web senza passare dal Play Store o dall’App Store…

Leggi anche: la fibra di Iliad e i prezzi. Le nostre 3 ipotesi. Leggi il post…

Lascia un commento