Home » Notizie su Offerte, Tariffe e Copertura di ILIAD » Iliad all’estero. Come funziona il roaming all’estero di Iliad?

Iliad all’estero. Come funziona il roaming all’estero di Iliad?

Iliad all'estero

Iliad anche all’estero, ovviamente. Se siete clienti Iliad (o volete diventarlo) e avete in programma una bella vacanza all’estero, nessuna paura. Naturalmente Iliad funziona anche fuori dai confini italiani, andando in roaming con diversi operatori. In questo breve speciale di 4Fan.it vi racconteremo tutto, ovviamente dando spazio soprattutto ai commenti e alle esperienze, che potete inserire a fondo pagina senza bisogno di alcuna registrazione.

4Fan.it vi piace? Seguiteci anche sul Canale Telegram cliccando qui!

Banner Iliad 120 Giga

 

Esperienze Iliad all’estero

Perché quello che ci interessa sapere è anche le esperienze dirette dei clienti di Iliad. E visto che qui su 4Fan.it la community è sempre molto attiva e vivace, ci aspettiamo tantissimi commenti dai diversi Paesi visitati. Come si comporta Iliad all’estero? La sim Iliad all’estero va in roaming? A quale operatore si aggancia Iliad in quel determinato Paese? Raccontatecelo e aiutateci ad arricchire questa nostra guida su Iliad all’estero.

Iliad roaming all’estero

Quando si trova fuori dai confini nazionali la sim di Iliad va in roaming. Che significa? Per chi conosce poco i termini più tecnici della telefonia, diciamo solo che il roaming si verifica quando il nostro smartphone aggancia una rete di un operatore mobile diverso dal nostro. Quando ci troviamo fuori dall’Italia parliamo ovviamente di roaming estero.

Non trovando la rete di casa, quella Iliad, la nostra sim proverà ad appoggiarsi alla rete di uno degli operatori presenti in ciascuna nazione. Mediamente ogni Paese europeo ha in attività tre o quattro gestori telefonici. Non è detto che Iliad possa utilizzare la rete di tutti gli operatori. Dipende infatti dagli accordi che la compagnia ha all’attivo con il gestore straniero. Il modo migliore comunque per capire l’operatore preferenziale è quello di lasciar scegliere al nostro smartphone, in automatico.

Come andare in roaming all’estero

Una volta che siamo fuori dall’Italia lo smartphone, prima agganciato alla rete Iliad (sia quella nativa che quella WindTre in ran sharing) cercherà le altre reti disponibili seguendo una lista di reti preferite. Un elenco immagazzinato sulla nostra sim e inviato in remoto da Iliad, senza che l’utente debba compiere alcuna azione. In questo modo lo smartphone sarà in grado, da solo, di scegliere la rete migliore con la quale Iliad ha un accordo di roaming internazionale. Ad esempio, come è ovvio, quando la nostra sim Iliad si trova in roaming in Francia tende ad agganciarsi alla rete sorella Free Mobile, sempre parte dello stesso gruppo.

Se in questa procedura di aggancio alla nuova rete lo smartphone non riesce a terminare l’operazione correttamente, consigliamo un semplice riavvio del telefonino che il più delle volte risolve il problema. In alternativa è possibile procedere dal menù dello smartphone alla “ricerca manuale della rete“. A quel punto saremo noi a selezionare a quale rete lo smartphone debba agganciarsi in roaming. Tuttavia al termine della procedura consigliamo comunque di reimpostare la selezione automatica della rete, per consentire al telefonino di agganciarsi ad altre reti in caso di mancata copertura.

Quanto costa il roaming estero?

Veniamo all’argomento sicuramente più interessante: i costi e le tariffe. La buona notizia è che anche Iliad continua ad essere trasparente e senza costi extra anche negli altri Paesi dell’Unione Europea. Si ricevono e si effettuano chiamate gratuitamente, si mandano sms sempre senza costi aggiuntivi e si può navigare. Ma per quanto riguarda la navigazione internet la quantità di giga compresi nel piano diminuisce rispetto a quanto previsto in Italia. Ogni piano Iliad ha un corrispettivo di giga da consumarsi nei Paesi UE ed è quindi un numero di giga variabile. Ad esempio, l’offerta da 120 giga permette di usare nei Paesi UE ben 6 giga. Anche l’offerta da 100 giga permette di usufruire all’estero di 6 giga. Mentre ad esempio l’offerta da 80 giga consente di spendere fuori dai confini e dentro l’Unione solo 5 giga. Il limite dei giga UE è comunque indicato nella propria area personale del sito Iliad.it. Come detto, per ogni piano tariffario è indicato un limite diverso di giga sfruttabili in Europa.

Costi Iliad estero fuori UE

Quanto detto sopra vale quindi per le nostre vacanze con Iliad dentro l’Unione Europea. Sono condizioni davvero molto vantaggiose che di fatto ci permettono di usare la sim negli altri Paesi europei quasi come se fossimo in Italia. Ma fuori dall’UE, purtroppo, il salasso. Il roaming all’estero ha costi purtroppo molto alti, soprattutto per la navigazione internet e quindi dovremmo sicuramente stare attenti nel limitare l’uso dello smartphone, visto che ormai siamo fin troppo abituati ad una vita sempre connessi. I costi dei vari Paesi non europei sono pubblicati suddivisi per piano tariffario, su questa pagina ufficiale: www.iliad.it/roaming.html

Attenzione, naturalmente per “Europa” si intende l’entità Unione Europea. Esistono Paesi europei che non essendo parte dell’Unione, costano tantissimo in termini di roaming internazionale. Un esempio su tutti: la nostra vicina Svizzera dove, nonostante la presenza dell’operatore partner Salt, il roaming costa davvero molto. Su questo caso specifico vi invitiamo a leggere il nostro post Iliad in Svizzera.

E ora, come promesso all’inizio, adesso spazio alle esperienze e alla discussione. Siete mai stati con una sim Iliad in un altro Paese? Come si è comportata Iliad in roaming? Fatecelo sapere qui sotto nello spazio commenti. Gli interventi sono moderati ma non è richiesta alcuna registrazione per scrivere qui su 4Fan.it…

13 commenti su “Iliad all’estero. Come funziona il roaming all’estero di Iliad?”

  1. Buongiorno a tutti..
    MODIFICA UNILATERALE!!!

    Sono cliente Iliad dal lontano 2017 ed ho sempre usufruito del roaming in Europa (cioè chiamate dall’estero su numeri della rete mobile e fissa su cui mi agganciavo oltre che tutti i numeri italiani) con la stessa tariffa che ho in Italia.
    Bene, dal 1 ottobre 2021, NON È PIÙ POSSIBILE.
    Ho chiamato il servizio clienti ILIAD in Italia e mi hanno riferito che é sempre stato così, i numeri mobili esteri dalla stessa nazione (ad esempio Francia) in cui il tuo telefono si aggancia, sono sempre a pagamento, come é sempre stato.

    NULLA DI PIÙ FALSO.

    Dal 1 ottobre 2021 sono impossibilitato a chiamare numeri mobili della nazione in cui transito, con la stessa tariffa che ho in Italia.

    Posso mostrare tabulati di oltre 4 anni quando chiamavo della nazione in cui mi trovavo CON LA STESSA TARIFFA che ho in Italia.

    Rispondi
    • Ciao Massimo, problema risolto o persiste? Sto pensando di passare a Iliad ,ma sono spesso all’estero,e il tuo problema mi fa cambiare idea. Grazie

      Rispondi
    • Ciao Massimo, confermi le problematiche che hai riscontrato dal 1 Ottobre o sono state risolte? In pratica le tariffe roaming sono cambiate ?
      Grazie.
      Giuseppe

      Rispondi
  2. Testato Iliad in Repubblica ceca, paese fuori Praga (a 100 km), pertanto condizione non proprio favorevole, devo dire che mi sono trovato bene, si aggancia solitamente alla rete O2 CZ, buona copertura 4G, si naviga bene e al raggiungimento della metà soglia consentita (nel mio caso 5 GigaByte)vieni avvisato con un sms!

    Rispondi
  3. Domani partirò per il nord-ovest degli States: New York e New Hampshire.
    Ci sono consigli che potete fornirmi?

    Grazie!
    Cordiali saluti,
    Stefano Rusconi

    Rispondi
  4. Io vivo praticamente tutta l’estate in Istria (Croazia) e il mio telefono si comporta egregiamente. Usa il gestore croato più diffuso, e pure in campeggio, dove vivo, usufruisco del WiFi gratuito del campeggio.

    Rispondi
    • Vado anche io in Istria settimana prossima, su quale rete croata ti sei collegato e su quale rete funziona meglio ? Grazie.

      Rispondi
  5. Iliad si comporta bene, sono alcuni gestori esteri che sono scadenti
    Ad esempio in Grecia si appoggia a wind. gr che ha molte lacune
    Consiglierei di spostare l accordo roaming con cosmote che è di gran lunga il migliore

    Rispondi
  6. Io giro molto per lavoro, quindi posso testare. Ad oggi, Portogallo, Spagna, Austria, Inghilterra. Roming attivo, primo aggancio difficoltoso ma basta un riavvio del telefono. Purtroppo devo dire che la velocità di navigazione è stata sempre pessima (rete 4G, 4G+, a volte H o H+),mai visto in roming il 5G (magari non funziona all’estero) – Spesso, causa bassissima velocità, ho utilizzato “ho mobile” come seconda sim. Molto molto più veloce. Per il resto, chiamate e SMS, tutto positivo. Voce perfetta e ritardi inesistenti.

    Rispondi

Lascia un commento