Cambiano in questi giorni gli equilibri tra i nuovi brand e come sempre, cerchiamo di raccontarvi tutte le novità del mercato della telefonia mobile, con un linguaggio immediato e chiaro per fare il punto della situazione. Sono giorni intensi perché sale l’attesa per il 7 maggio, giorno delle grandi novità del Gruppo Iliad. E proprio in questi giorni, l’antagonista numero uno di Iliad, Ho Mobile, ha presentato le nuove tariffe. Chiamatele come vi pare ma non low cost. Perché il prezzo standard mensile di Ho è adesso di ben 12,99 euro. Comprensivo per carità di un bel bottino: ovvero minuti illimitati, sms illimitati e 50 giga. Ma che partita sta giocando Vodafone con Ho?

Iliad calma piatta
Iliad calma piatta. Ho Mobile riguarda verso l’alto le tariffe base.

Abbiamo chiamato questo post “calma piatta” perché sembra essere proprio questa la situazione del mercato mobile in questi giorni. Dopo mesi di battaglie a suon di ribassi, il brand Ho di Vodafone ma anche Kena di Tim iniziano un processo di rialzo dei prezzi..

Un rimbalzo che, come in tanti state osservando, rischia di rendere inutili questi brand secondari orami troppo vicini, come politiche dei prezzi, ai gestori di riferimento.

Ho Mobile a 12,99 euro, per sfruttare la rete Vodafone ma col freno a mano tirato dei 30mbps (con la stramba invenzione commerciale del 4G basic) potrebbe, forse forse, non valere la pena.

Troppa la tentazione, a questo punto, di rivolgersi direttamente ad un’offerta Vodafone. Una delle tante, magari periodiche, che non si distaccano dai prezzi praticati da Ho.

I BRAND LOW COST HANNO FALLITO?

Presto per dirlo. E non è ancora al momento di pensare ad una ritirata del marchio Ho. I dati più recenti, lo abbiamo già raccontato ci dicono che Iliad ha portato via tanti utenti a Vodafone e che quindi Ho non ha frenato l’emorragia.

Magari senza Ho sarebbe andata peggio, chi può dirlo. Ma è sicuro che il second brand ha un impatto comunque sulla spesa media e quindi sui conti della compagnia.

Sono tanti, tantissimi, che hanno scelto Ho provenendo da Vodafone. E hanno quindi dimezzato la propria spesa telefonica, a discapito ovviamente di mamma Vodafone.

Il successo di Ho potrebbe provenire, numeri alla mano, quindi proprio dalla stessa Vodafone. E se così fosse sarebbe stata un’operazione venuta proprio male. E senza senso. Una migrazione quasi tutta interna.

HO CONTINUA A MARCARE STRETTO ILIAD

Prezzo ormai poco appetibile, secondo noi, quello di Ho ma a patto che non si provenga da Iliad. Il brand numero 2 di Vodafone continua infatti a marcare a vista Iliad. Per il marekting di Ho, Iliad è un’ossessione. E infatti, la tariffa bella corposa che abbiamo citato prima, per i clienti che provengono da Iliad è distribuita ancora in queste ore a 8,99 euro. Che già è un piano ben più conveniente.

Insomma, come abbiamo già detto, un po’ scherzosamente nelle puntate precedenti, il modo migliore per entrare in Ho è con una bella sim Iliad da portare. E’ per Ho un lasciapassare a tariffe davvero super.

Il destino di Ho sarà sempre quindi quello di inseguire Iliad, cercando di intercettarne l’utenza magari poco felice? Possibile.

Strategia comprensibilissima. Magari poco solida, forse anche poco onorevole ma assolutamente legittima. Ho, mai come in questi giorni, appare semplicemente un operatore alternativo per clienti Iliad scontenti. E niente di più.

Ma tutto, come dicevamo in apertura, potrebbe cambiare a breve. La data da segnare sul calendario è quella del 7 maggio e ovviamente potrete seguire tutto sui nostri blog e sui nostri social network. Sintonizzatevi su UpGo.news e su 4fan.it perché alle porte, a quanto pare, c’ è una nuova rivoluzione Iliad.

Vedremo in diretta da Parigi, cosa cambierà anche per la filiale italiana. Popcorn pronti. Ma la nostra app l’avete già scaricata? Correte a questo link

7 COMMENTS

  1. si ma da ho.mobile passando a vodafone finiti i 50GB per averni altri mi han detto che non e possibile . poi la limitazione a 30mbit e stata bruttissima potevano farla a 50mbit vediamo con l’evolversi del tempo

  2. Alt, fermi tutti, Ok vantaggiosa offerta Ho, ma se poi segue politica Vodafone, farcita di rimodulazioni??? No,no, iliad sempre più conveniente. Aspettiamo 7 maggio.

  3. io ero passato per pochi giorni ad “ho” mobile per poi ripassare ad iliad, volevo solo cambiare il piano tariffario di da 30gb ha 50gb con iliad, in quei pochi giorni che ero con “ho” mobile mi toglieva microcrediti quasi ogni giorno di 3, 4 centesimi e ora vi spiego da dove, praticamente se avete un account google sul cellulare con “ho” mobile siete cotti e mangiati, google per accertare la vostra identità invia sms con numeri di cellulari di altri gestori mobili italiani, quindi non dovreste pagare gli sms, perché nel vostro piano tariffario avete sms illimitati, “ho” mobile ha trovato il modo per rubacchiare senza che il cliente se ne accorga, quindi fate attenzione, presto ci saranno anche le rimodulazioni e siete doppiamente fregati con “ho vodafone”.

  4. Inutile dire e fare per il momento l’unica è Iliad. Tutto compreso, senza costi nascosti e senza aumenti, così ci ha assicurato. Io da quando ho Iliad tranne la ricarica mensile non mi sono vista togliere un centesimo di più. Aspetto con ansia il fisso

  5. Mi pare strano che molti utenti vodafone siano passati ad ho perché la voda non permetteva di fare il passaggio del numero da voda ad ho per cui ci credo poco, per i prezzi ora sono davvero pompati ce l’impressione che voda voglia affossare il suo operatore virtuale, io ho la promo da 9,90€(e pensavo fosse cara, figuriamoci quella attuale) a parte quello la strozzatura dei mb e solo una sega mentale in quanto si sa che i 30mb sono più che sufficienti anche per lo streaming, di positivo rispetto alla voda c’è che non ci sono costi nascosti o cosa da bloccare come numeri a pagamento, poi c’è la fantastica idea del ri parti unica del suo genere che dire spero lunga vita ad ho!

  6. Il senso del rialzo prezzi di Ho e esattamente riportare i clienti in vodafone. Fra poco ho farà una rimodulazione infatti sui clienti esistenti in modo che tornino a Vodafone.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here