Iliad. Un quadro legislativo per favorire l’ installazione dei distributori automatici. Torna sul tema dei distributori automatici Iliad – Free Mobile anche l’ autorevole sito francese Universfreebox.com, media online indipendente e totalmente dedicato al mondo di Free Mobile in Francia.

FreeMobile distributori automatici
Iliad. Strada aperta ai distributori automatici anche in Italia? Cambia la legge per la vendita delle sim card.

A differenza della Francia, in Italia non è allo stato attuale possibile distribuire sim card attraverso distributori automatici, come abbiamo avuto già modo di raccontare in questo post. Ogni sim card viene infatti venduta dopo presa visione del documento d’ identità, nel rispetto di una delle norme anti-terrorismo più rigide d’ Europa.

La nuova legge sulla Concorrenza obbligherebbe però, i competenti dicasteri (Interni e Sviluppo Economico) a prevedere un nuovo sistema integrato con lo SPID per l’ identificazione in remoto. Si aprirebbe quindi la possibilità di procedere all’ autenticazione del cittadino anche attraverso una macchina.

Via libera quindi ai distributori di sim card?

Troppo presto per dirlo. Anche se certamente l’ azienda deve buona parte del suo successo francese proprio a questa strategia di “scavalcare” i negozianti e quindi i loro costi. Ritenuti evidentemente inutili da Iliad.

Come potete vedere nel video in basso in questo post, Xavier Niel racconta con molto orgoglio la sua creatura francese. Il distributore in grado di attivare sim e abbonamento a Free Mobile in soli 3 minuti.

Distributori al posto dei negozianti?

Non è una scelta esclusiva. I distributori non escludono del tutto i punti vendita classici. Anche se in Francia, quelli di Free, sono davvero pochissimi. Segno che gran parte dei clienti è in effetti riuscito ad effettuare il trasferimento del numero, online oppure attraverso il distributore automatico.

E se questa sarà la strada che davvero decreterà il successo di Iliad in Italia, è possibile che anche Tim, Vodafone e Wind 3 seguiranno? Ci aspetta sicuramente un futuro con sempre meno punti vendita fisici e tanto, tanto online.

Lascia un commento

avatar