Iliad in ritardo nel reperire manager italiani in grado di supportare il grande debutto del nuovo quarto operatore mobile italiano. Tutto procede a gonfie vele ma la squadra di Niel, starebbe incontrando difficoltà nel reperire validi manager. I 200mila euro annui non basterebbero.

Iliad manager italiani
Iliad. Qualche difficoltà nel reperire i manager che comporranno la squadra italiana. 200 mila euro annui non basterebbero. Xavier Niel deve alzare la posta.

I manager italiani sono pagati profumatamente. Forse troppo. Almeno secondo l’ oculato Xavier Niel che dalle due sedi, la principale a Milano e la secondaria di Roma, sta lanciando in queste settimane diverse offerte di lavoro.

Nessun problema per le mansioni, diciamo così, di natura tecnica. La squadra che dovrà accendere la nuova rete mobile italiana ed occuparsi dell’ integrazione dell’ infrastruttura proprietaria con il roaming nazionale con Wind Tre, sarebbe già quasi al completo.

Problemi seri invece per i top manager che, stando all’ ambiziosa tabella di marcia del management, sarebbero già dovuti essere operativi, visto che il lancio ufficiale della nuova compagnia telefonica sarebbe, in teoria, il prossimo dicembre.

Però evidentemente i ricchi manager italiani sono abituati a ben altro trattamento. I 200 mila lordi annui promessi da Iliad, non avrebbero convinto infatti nessuno. Alla faccia della crisi e del lavoro che non c’è. A rivelarlo è l’ inserto di Repubblica, Affari e Finanza. Sempre secondo la redazione del quotidiano, Niel si sarebbe convinto ad alzare l’ offerta, nella speranza di coinvolgere nel suo ambizioso progetto qualche uomo di esperienza.

Iliad Italia. Nessun ritardo. Lancio sempre più vicino

L’ intoppo però non dovrebbe rallentare molto il lancio dell’ attesa Free Mobile in salsa italiana. Anche oggi l’ affidabile e puntuale CorCom, dà per dicembre l’ avvio delle attività commerciali della nuova compagnia telefonica.

Un progetto importante che scombinerà un po’ le carte dei soliti Tim, Vodafone e Wind Tre, con tariffe aggressive, low cost e servizi in 4G. A patto ovviamente che la Iliad italiana riesca a convincere qualcuno a lavorare per “solamente“, poco più di 200 mila euro lordi annui.

Per restare sempre aggiornati sul prossimo sbarco di Iliad qui in Italia, continuate a seguirci anche sulla Pagina Facebook Ufficiale di 4fan.it

1 COMMENT

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here