Questa settimana c’era massima attenzione e curiosità verso il gruppo Iliad, sia in Francia con Free Mobile che in Italia per la presentazione del piano di strategia commerciale su lungo periodo previsto per il 7 maggio.

Iliad riparte dai mea culpa
Mercato affari, per il momento totalmente assente nell’offerta italiana. Iliad tenta di ripartire anche da lì…

Molti, soprattutto clienti, speravano in risvolti più concreti riguardanti magari nuove tariffe e servizi ma proprio il tipo di evento in realtà, si sapeva, era più che altro dedicato ai nuovi obiettivi aziendali piuttosto che alle offerte. E quindi…

IL PIANO “ODISSEA 2024”

Lo scorso 7 maggio il gruppo Iliad ha presentato un piano quinquennale denominato “Odissea 2024” che prevede un rafforzamento della presenza sul mercato che per quanto riguarda la Francia ha a che fare non solo con il mobile ma anche con la fibra.

Banner Iliad

Inoltre il piano prevede un ulteriore rafforzamento della rete 4G per poter essere pronti a sviluppare la tecnologia per il 5G.

Rafforzarsi nel mercato business

Altro punto importante sarà quello di rafforzarsi anche nel segmento dedicato alle imprese, questo riguarderà anche l’Italia dove per il momento Iliad é completamente assente.

Lo sviluppo di una strategia commerciale per le imprese sarà coadiuvato dalla recente partnership con Jaguar Network, un’azienda specializzata in servizi, tecnologie e know-how fondamentali. Sicuro la partnership servirà per la Francia ma non è escluso che qualcosa accada anche in Italia.

Passando invece al non facile mercato italiano, Iliad ha comunque tutte le intenzioni e le carte in regola per proseguire nel successo ottenuto finora.

Anche da noi il piano strategico prevede un rafforzamento ulteriore sul mercato per riuscire a raggiungere, come già previsto il 10% del mercato. Ad oggi siamo a circa il 2% con poco più di 3 milioni di utenti attivi.

Punto fondamentale però rimane sempre e comunque il potenziamento della rete di proprietà. Asset compreso nel grande accordo con Cellnex a cui l’azienda ha ceduto il 100% delle attività di infrastrutture di telecomunicazioni e comprende circa 2.200 siti.

L’importo ricevuto dal Gruppo Iliad per l’operazione ammonterebbe a circa 600 milioni di euro: una importante liquidità che serve per continuare a investire nella crescita e negli investimenti.

Nel prossimo futuro anche per l’Italia si prevede il lancio della convergenza fisso-mobile prefissato sempre entro il 2024, ma per il momento il mobile e il settore imprese rimangono i nodi cruciali.

Odissea 24 di Iliad
Iliad lancia Odissea 24. Il piano quinquennale per il rilancio del Gruppo. Si tornerà a crescere?

IL “MEA CULPA” E LA SCOMMESSA DI XAVIER NIEL

Nel corso del Capital Markets day del 7 maggio scorso, Xavier Niel nel presentare il piano strategico del gruppo, ha ammesso gli errori commessi, soprattutto nell’esercizio commerciale in Francia, di aver molto sottovalutato il mercato e le difficoltà.

Niel ha parlato degli inizi molto positivi che sono proseguiti con una crescita piuttosto veloce e inesorabile, una crescita che però ad un certo punto ha portato ad adagiarsi, pensando che l’azienda potesse in qualche modo proseguire da sola.

Niel ha infatti parlato di “abbassare la guardia, di essere stati troppo sicuri di tutto”. Errori che sembrano non voler essere ripetuti nei prossimi anni. Il rischio di venire travolti é alto. I recenti problemi che hanno portato anche a grosse perdite dal punto di vista azionario.

Free ha anche rivisto al rialzo i suoi obiettivi sulla FTTH (Fiber To The Home) e il suo fondatore ha annunciato che ci saranno presto sorprese per gli abbonati.

AGGIORNAMENTO SUI CORNER ILIAD

Qualcuno di voi avrà sicuramente utilizzato le famose Simbox di Iliad, o corner Iliad, postazioni multimediali posizionate in alcuni grandi centri commerciali italiani da dove in totale autonomia é possibile richiedere una nuova sim Iliad anche con contestuale portabilità del numero.

Per chi volesse abbonarsi a Iliad e si trovasse a cospetto di una di queste Simbox consigliamo di utilizzarle, sono comode, pratiche e funzionano molto bene ma sono anche in aumento tali postazioni.

Ad oggi le Simbox in totale ammontano a 200 sparse su tutto il territorio nazionale. Nei punti vendita Unieuro.

  • Milano – viale Restelli (sotto la sede del gruppo Iliad)
  • Milano – via Torino 55 angolo via Santa Maria Valle
  • Milano – corso Buenos Aires 36
  • Torino – piazza Castello 99
  • Grugliasco (TO) – all’interno del centro commerciale Le Gru
  • Mestre (VE) – all’interno del centro commerciale Auchan Porte di Mestre
  • Roma – via Cola di Rienzo 238
  • Roma – all’interno del centro commerciale Roma Est
  • Roma – all’interno del centro commerciale Porta di Roma
  • Catania – all’interno del centro commerciale Auchan Porte di Catania
  • Genova – all’interno del centro commerciale Fiumara
  • Napoli – via Toledo 103/104

Sono stati inoltre attivate diverse Simbox in Basilicata sempre in alcuni punti vendita Unieuro per la precisione a Matera e Potenza.

Come sempre appuntamento alla prossima settimana con nuovi aggiornamenti e novità dal mondo Iliad!

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here