Prende sempre di più forma la rete indipendente del quarto operatore mobile Iliad. Poche ore fa, sulle pagine del nostro blog principale UpGo.news è stata pubblicata la mappa che geolocalizza le BTS già attive di Iliad. Si tratta del primo piccolo embrione di rete indipendente da Wind Tre. Un passaggio obbligato per Iliad e in questo post vedremo perché. E vedremo anche come si procederà nei prossimi giorni. Prima di iniziare però vi ricordiamo la discussione ufficiale sul nostro Forum e vi incoraggiamo ancora una volta a scaricare la nostra applicazione per Android. Strumento gratuito ormai irrinunciabile per ogni fan di Iliad Italia.

Foto di parte del Duomo di Milano e scritta "si parte"
La Rivoluzione Iliad ora è la rete di proprietà. Un network nuovo di zecca che parte da Milano, dove c’ è anche l’headquarter di Iliad.

Avete già scaricato l’app di UpGo.news con tutte le news aggiornate su Iliad? Bene. Allora possiamo andare avanti con gli ultimi aggiornamenti dal fronte nuova rete proprietaria Iliad.

In queste ore è arrivata la conferma di ciò che abbiamo anticipato già dallo scorso dicembre. L’accensione sarebbe dovuta avvenire nella prima parte del 2019 e così è stato.

Banner Iliad

Anche se effettivamente si tratta al momento di un test geograficamente molto limitato. Le prime antenne Iliad accese e disponibili per tutti i clienti del quarto gestore sono infatti collocate attorno alla Stazione Centrale di Milano. Un’area ovviamente già servita dal ran sharing Wind Tre ed estremamente circoscritta.

Per il momento ogni test di velocità su questo primo accenno di rete indipendente è abbastanza inutile e rischia di rivelarsi poco affidabile.

Ma è certo che si tratta di un primo passo fondamentale, per un’accensione più massiccia che dovrebbe riguardare l’intera metropoli di Milano e con tutta probabilità anche Roma.

L’indipendenza infrastrutturale di Iliad da Wind Tre partirà da queste due grandi città. E con un duplice scopo.

Da una parte garantire agli utenti una migliore qualità del servizio, con una rete decisamente più scarica di quella Wind Tre. Dall’altra permettere ad Iliad di evitarsi il salasso dell’affitto da pagare a Wind Tre. Ovvero quella quota che Iliad rigira a Wind Tre per far transitare traffico sulla rete del rivale.

Come detto ad inizio anno, l’obiettivo 2019 di Iliad è, prima di ogni altra cosa, una maggiore indipendenza sulla rete grazie ad una copertura diretta sempre più capillare.

Accesa la rete proprietaria a Milano sarà spento il ran sharing?

Ora che la notizia della nuova rete indipendente di Iliad è praticamente ufficiale, arrivano le prime domande su come funzionerà nel concreto questo delicato passaggio.

La rete proprietaria sostituirà il ran sharing? E come? Sarà impedito l’accesso alla rete Wind Tre quando si accenderà la rete su tutta Milano?

Domande che si rincorrono sulla discussione ufficiale sul nostro Forum, dove vi invitiamo a dare uno sguardo.

Al momento, per essere chiari, nessuno è in grado di rispondere in maniera netta a questi quesiti. E la compagnia telefonica per il momento non ha diramato alcun comunicato.

È possibile che la priorità negli accessi sia gestita totalmente a livello software o sim. Quindi – ipotesi plausibile – il nostro smartphone tenderà sempre a preferire l’aggancio alla rete nativa Iliad per poi eventualmente spostarsi su quella “secondaria” Wind Tre.

Ma è anche possibile che il roaming nazionale venga disabilitato a monte in alcune zone del Paese. Procedimento che potrebbe però far registrare più problemi.

Quesiti forse più tecnici ai quali sicuramente saremo in grado di rispondere in maniera inequivocabile nei prossimi giorni e nelle prossime settimane.

In termini di velocità, Iliad può migliorare

La rete indipendente, come detto, porterà prestazioni migliori. I margini per migliorare ci sono. Al momento, tanti sono gli utenti felici di Iliad, consapevoli che si tratta di un gestore partito veramente da pochissimo tempo. Ma è vero che qualche intoppo con internet c’è.

Ed è arrivata nelle scorse ore un ulteriore classifica che conferma qualche difficoltà per l’operatore: quella di SpeedTest di Ookla.

Classifica Iliad velocità Ookla Speedtest
Lo Speedtest di Ookla piazza Iliad ultima in classifica per la velocità internet.

L’azienda proprietaria del noto speedtest online ha raccolto migliaia di dati ed emesso la sua classifica dei gestori telefonici con rete più veloce. Come detto, per Iliad, è stata evidentemente presa in esame la rete “in prestito” da Wind Tre.

I risultati non sono entusiasmanti. Iliad si classifica gestore più lento, dietro 3 e Wind, marchi della medesima compagnia (permangono delle differenze lato rete tra Wind e 3, da qui i dati leggermente differenti).

Sarà interessante capire quale sarà l’incidenza della nuova rete di proprietà sulla prossima classifica. Per il momento con Iliad si risparmia, tanto, e si ha un servizio tutto sommato molto affidabile. Ma per avere tutto questo, non c’ è bisogno di risparmiare sulla qualità del servizio. E questo, Levi, giovane guida di Iliad, lo ha ribadito in più occasioni. Attendiamo fiduciosi la nuova rete. Continuate a seguirci qui su UpGo 4Fan.

4 COMMENTS

  1. È quasi un anno che uso Iliad devo dire di essere completamente soddisfatto sopratutto, contrariamente a quanto detto, in internet. Io abito nell’alta Brianza a nord di Monza, con i tre gestori italiani ho sempre avuto delle grosse difficoltà ad usare internet, con Iliad invece sono contentissimo. Anche l’assistenza semplice e trasparente. Grazie Iliad.

  2. da giugno dello scorso anno uso iliad mi trovo magnificamente zona provincia torino speriamo anche nella fibra internet linea fissa.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here