Iliad tutelare i consumatori

Basta fake news sul 5G e soprattutto basta alle influenze che queste notizie ascientifiche hanno sulle amministrazioni locali. Il federalismo delle autorizzazioni sta evidentemente facendo male allo sviluppo del Paese. Ne ha parlato poche ore fa in Senato Benedetto Levi, AD di Iliad, durante un lungo intervento che ha visto la partecipazione (ovviamente in teleconferenza) di AGCOM e dei rappresentanti delle compagnie telefoniche. Si è parlato ovviamente della crisi Covid. Ma anche di sviluppo e solidità delle reti. Ecco cosa ha dichiarato Iliad…

Vuoi ricevere sempre in anteprima i nostri post su Iliad? Seguici sul Canale Telegram Ufficiale di 4Fan.it cliccando qui.

Nei giorni scorsi anche WindTre era entrata a gamba tesa sull’argomento. Ora Iliad. Le telco, questo è chiaro vogliono ora una posizione chiara e netta del Governo Italiano in merito alle reti e allo sviluppo del 5G. Certo ora le priorità sembrano altre, in piena emergenza pandemia.

Banner Iliad Offerta 50 Giga

Ma in realtà i due argomenti si intrecciano, con le reti sempre più fondamentali per la vita di un Paese dove non si può escludere a prescindere un secondo durissimo lockdown. Le reti sono quindi un bene essenziale per i cittadini ed un investimento da garantire per le compagnie telefoniche. E in questo contesto di incertezza, è Iliad che rischia di pagare il prezzo più alto.

Iliad paga cara la fobia del 5G

Lo abbiamo già scritto nei post precedenti e Levi lo conferma nell’audizione del Senato. Iliad che evidentemente deve costruire la propria rete ex novo rischia di pagare il prezzo più alto in questo clima di fobia da 5G.

Fare chiarezza sulle fake news, sulle assurde ipotesi di legame tra Covid e 5G e arginare ogni appoggio dei governi locali a queste ondate di paura. E’ questa ora la responsabilità dell’esecutivo per tutelare gli investimenti fin qui fatti dalle telco e per onorare quanto siglato nelle licenze 5G.

Benedetto Levi chiede quindi decisioni concrete ed una normativa unica e nazionale per l’installazione di antenne. L’esperienza di successo di Iliad, fino ad ora ha però dovuto procedere in salita tra regolamenti, normative e respingimenti che cambiano da Regione a Regione, se non da comune a comune. Evidentemente con un peso della burocrazia ingestibile per un’azienda snella e veloce come Iliad.

La nostra app per i fan di Iliad e gli appassionati di telefonia mobile

Nei giorni scorsi, notizia di chiusura, abbiamo aggiornato la nostra app rendendola più funzionale e stabile.

Se volete continuare a leggere le notizie dal mondo di Iliad potete quindi scaricare l’app gratuita disponibile per Android a questo indirizzo del Play Store.

Come sempre ora la parola passa a voi. Cosa ne pensate delle dichiarazioni di Benedetto Levi? Siete favorevoli o contrari ad una normativa che tuteli i consumatori e al contempo gli investimenti delle compagnie telefoniche che vogliono investire sulle reti di ultima generazione?

Dite la vostra utilizzando lo spazio commenti proprio qui sotto. Per oggi da 4Fan.it è tutto.

Leggi anche:

Virgilio Milano inizia la sua carriera da "esperto di telefonia" con UpGo.news nel 2018, occupandosi spesso di raccontare le principali novità su Iliad. Sperimenta strategie di scrittura e tecniche SEO anche con un proprio blog personale e oggi cura la linea editoriale di 4Fan.it in qualità di responsabile del coordinamento contenuti del sito. Potete contattare Virgilio Milano sulla sua pagina personale Facebook www.facebook.com/virgiliomilanoblogger

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here