Estimatori di Iliad, occhio alle offerte alternative. E questa volta non siamo noi a dirlo. No. È l’autorevole Altroconsumo, associazione di consumatori nazionale che ha analizzato come sono cambiate le tariffe della telefonia mobile in questi ultimi mesi. Dalla nascita di Iliad, tutto costa meno. È vero. Ma non sempre quello che sembra convenire, è poi davvero così economico. Altroconsumo ha analizzato alcuni punti deboli degli anti-Iliad all’italiana. Ma prima di tutto, vogliamo parlarvi di una novità che ci riguarda ancora più da vicino. È da poco scaricabile dallo store Google Play, la nostra Applicazione gratuita nuova di zecca. Proprio dedicata anche agli iliaders e, più in generale, agli appassionati di telefonia e a chi ama risparmiare. Pronti? Ecco qui il link per scaricare la nuova app.

Gemelli diversi
Gemelli Diversi. Iliad e tutti gli altri. Ci si può fidare delle tante imitazioni del quarto gestore? Sono davvero tutti diventati bravi e buoni?

L’app è da oggi il modo più semplice, immediato, veloce e come sempre gratuito per restare in contatto con le nostre Iliad News.

Grazie alla nuova App di UpGo.news possiamo notificarvi i nuovi post, in caso di novità, nuove tariffe e analisi dal mondo Iliad e invitarvi a discutere con gli altri, tantissimi membri della nostra comunità online. Lo ricordiamo, la prima, la più numerosa dedicata al mondo del quarto operatore mobile.

Banner Iliad

Come detto non parleremo solo di Iliad ma daremo uno sguardo costante anche ai tanti competitor e alle nuove tendenze del mercato. Nuovi prezzi, le novità del 5G ma anche le importanti novità dal mercato della fibra.

Il link per scaricare la nuova applicazione gratuita di UpGo è questo qui.

Altroconsumo conferma Iliad gestore davvero conveniente

È Iliad oggi il gestore più conveniente del mercato italiano. Altroconsumo ha infatti indirizzato la propria analisi non tanto sul fattore prezzo, quanto su quello trasparenza. In linea teorica infatti, alcuni piani telefonici oggi assomigliano molto alle rivoluzionarie tariffe di Iliad. Ma ancora, secondo Altroconsumo, i gestori nostrani non hanno perso la cattiva abitudine degli asterischi.

La maggior parte delle attuali offerte telefoniche, prevedono ancora infatti l’addebito di costi aggiuntivi per l’utilizzo della segreteria telefonica o del servizio “ti ho cercato”.

In altri casi invece, si fa uno smodato uso del vincolo, generalmente di 24 mesi. E poi c’è la combo malefica. La peggiore di tutti. Vincolo, con telefono a rate e rimodulazione improvvisa. Una situazione, quella delle rate del telefonino da pagare in un’unica soluzione che di fatto blocca i consumatori non permettendogli una libera portabilità in uscita.

Capitolo a parte i brand low cost secondari. Parliamo di Kena e Ho. I due co-protagonisti di questa stagione low cost. Per Altroconsumo, sarebbe necessario sottolineare con ancora maggiore evidenza che sia Ho che Kena sono gestori virtuali. E che in quanto tali, rispetto al gestore madre (Vodafone e TIM) applicano limitazioni più o meno importanti.

Soprattutto nella velocità di navigazione. Insomma, paragonare Ho con Iliad è di per sé inesatto. Perché uno è un brand di un virtuale, l’altro un gestore telefonico indipendente, dotato di proprie tecnologie. Siete d’accordo? Utilizzate lo spazio commenti qui sotto il nostro forum per raccontarci la vostra opinione.

Ma prima di chiudere il post, vediamo insieme le ultime novità in casa Wind 3 che, indirettamente, coinvolgono anche i clienti Iliad.

Wind Tre. 32 province coperte

Macerata e Fermo, nelle Marche, sono le ultime due tappe del lungo percorso di upgrade e rinnovo della rete Wind Tre. Ora la rete unica, integrata, copre ben 32 province italiane. Grazie alla nuova rete unica, gli utenti di Wind Tre possono già godere delle prestazioni del 4.5G.

E ovviamente, come i nostri lettori sanno bene, possono goderne anche gli utenti di Iliad che per diversi anni potranno fruire anche delle infrastrutture di rete Wind Tre per la propria copertura.

Intanto in queste settimane siamo in forte attesa delle prime accensioni Iliad che come da noi rivelato in anteprima dovrebbero partire da Milano e Roma. Le antenne ci sono, le autorizzazioni anche. E oggi Iliad conta anche su accordi importanti per il siting con le due tower company italiane, Cellnex e InWit. Quindi la messa all’opera delle nuove postazioni è davvero questione di poco tempo.

E ovviamente, tutte le notizie sulla nuova rete Iliad ve le racconteremo prima di tutti, anche sulla nuova app per Android, scaricabile ora da Play Store.

3 COMMENTS

  1. Sebbene iliad si appoggi a Wind Tre non credo abbia la stessa velocità. Malgrado l’icona 4g sul telefono osservo che spesso il download è lento. Inoltre dalle proposte tariffarie degli altri gestori emerge che questi non si preoccupano più di iliad.Nemmeno Wind che sembra essere stata quella più “colpita”. La rivoluzione non ha intaccato minimamente le politiche e le tariffe dei gestori storici. Chissà perché🤔!

  2. Vodafone inizia a parlare di esuberi del personale….dopo le rimodulazione ai clienti ora tocca anche al personale. Non commento. Spero solo che iliad riesca a miglioriorare sempre più altrimenti finiamo in bocca agli squali.

  3. Da super rete Tre Wind posso confermare che il segnale iliad ne ha beneficiato eppure tanto. Copertura totale e velocità ottima. Bene così.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here