Iliad notizie

Giornata attesissima questa del 7 maggio per i fan di Iliad e per i nostri follower. Da Parigi il gestore traccia le nuove linee guida della compagnia, da qui ai prossimi anni. Si tratta di Odissea 2024, il grande piano quinquennale che porterà il gruppo a crescere ancora. E ovviamente a rivoluzionare i mercati telco. Mobile ma anche fisso. Anche in Italia. Ma prima di entrare nel vivo delle notizie ultime sul fronte Iliad, vi invitiamo a scaricare la nostra app gratuita per Android, appositamente costruita per i veri fan di Iliad Italia.

Odissea 24 di Iliad
Iliad lancia Odissea 2024. Il piano quinquennale per il rilancio del Gruppo. Si tornerà a crescere?

Erano attese tante novità nella giornata di oggi. Niente di nuovo, per il momento, sul fronte delle offerte tariffarie. Si trattava, lo avevamo detto, di un momento fondamentale utile a tranquillizzare gli investitori e i media sul futuro dell’azienda. E Xavier Niel, pare ci sia riuscito, con il mega piano Odissea 2024.

Una serie di obiettivi, a cinque anni, che l’azienda dovrà completare. Sia in patria che in Italia.

Cosa cambia in Italia con Odissea 24

Soffermiamoci come nostro dovere su quello che cambia in Italia. In mattinata, come abbiamo riportato nel primo update di UpGo.news, è arrivata la notizia del mega accordo sulla vendita della rete Iliad a Cellnex oggi parte del gruppo italiano Benetton.

600 milioni di euro il valore della rete Iliad, costituita da migliaia di siti perlopiù, come sappiamo bene, ancora da attivare.

In pratica il nuovo assetto prevede che Iliad sia da oggi più leggera, possedendo quindi le licenze ma non le infrastrutture fisiche in mano a Cellnex che svolge appunto il lavoro di tower company. Ovvero di azienda specializzata nella gestione dei siti di trasmissione. E Cellnex è su questo leader di mercato.

Con questo accordo Iliad Italia diventa più forte o più debole?

Di per sé nessuna delle due ipotesi. Poco cambia. Semplicemente Iliad sarà più snella, con un comparto importante tutto affidato in outsourcing. Un assetto adottato da moltissime compagnie e che in questi mesi sta cercando anche il gigante Wind Tre. Per molti analisti, il possesso fisico del network è qualcosa alla quale oggi, le telco moderne, possono tranquillamente rinunciare.

Tanto più se il fine è fare cassa e risparmiare soldini da investire, ad esempio, sulle tecnologie 5G.

L’obiettivo dell’accordo riguarda l’accensione in diversi mesi di ben 2.200 torri di trasmissione in Italia. A quel punto buona parte del traffico generato da clienti Iliad, avverrà su rete Iliad. E la compagnia potrà generare utili, senza essere schiacciata dall’affitto delle risorse Wind Tre (fonte).

Durante la conferenza, si sono ribaditi gli obiettivi del Gruppo sull’Italia. Basterà una quota di mercato di poco inferiore al 10% delle sim human attive per generare utile. Obiettivo sempre più vicino perché ad oggi Iliad, altro dato snocciolato stamattina, 3,3 milioni di clienti. (fonte).

In Italia operatore leader. Anche sul telefono fisso

Il programma Odissea 2024 prevede l’intenzione per Iliad di essere leader, nel mobile ma anche nella telefonia fissa.

Insomma, l’avventura italiana, ci tengono a precisare da Parigi, non è una semplice scappatella imprenditoriale da rivendere al miglior offerente il prima possibile. In Italia si resterà a lungo, si investirà e si tenterà di mettere piede nei vari settori delle telco. 5G quindi ma anche telefonia fissa, con la fibra, probabilmente offerta dal fornitore Open Fiber (fonte).

Rete Iliad, le prossime città coperte

Ma nei prossimi giorni non smetteremo di certo di parlare di Iliad. Resta infatti al centro dell’attenzione nostra e dei nostri follower la rete proprietaria (o meglio, la rete che Cellnex a questo punto fornirà a Iliad).

Nei giorni scorsi sono arrivati dal sito lteitaly.it i primi avvistamenti di rete Iliad anche nella città di Bologna che quindi risulta, dopo Roma e Milano, la terza città coperta dal quarto operatore mobile.

Come sempre, vi consigliamo di fare un salto sulla discussione attiva sul nostro forum, proprio dedicata al nuovo network.

10 COMMENTS

  1. Non è uguale come vuole far credere l”articolo… Inwit x esempio è controllata da Tim… Benetton se domani spegne Cell nex Iliad come si trova?

  2. Wow quanti commenti negativi, mia esperienza, oggi si passa l’ultima sim non iliad, era vincolata fino a ieri. W Ilad

  3. IO MI TROVO BENISSIMO, NN HO PROBLEMI, ECCETTO CHE NN RIESCO A FARE UNA RIQUALIFICAZIONE DEL MIO ACCANTO, MA È COLPA MIA NN SONO MOLTO COMPETENTE. RESTERÒ X SEMPRE CON ILIAD BONVINI GIOVANNI

  4. è un anno che resisto, ma la rete fa veramente pena! quando ero cliente wind non avevo tutti questi problemi navigavo, parlavo, le chiamate non si interrompevano eppure è wind3 che manda il segnale di iliad questo significa che le INFRASTRUTTURE di iliad fanno veramente schifo! oltretutto adesso non è più proprietaria delle torri (che ha dato a cellnex) i pacchetti di frequenze 4g e 3g sono veramente limitati, solo il prezzo è conveniente per il resto come ho detto è una vera schifezza naturalmente le interviste fatte al AD di iliad italia non parlano mai di efficienza della rete, non parlano della pubblicità ingannevole dal primo giorno fatta da iliad “rete 4g/4g+” ma quale 4g plus se si naviga più veloci in 3g, questi faranno la fine di blu

  5. Per me nessun problema da quando son cliente iliad, copertura soddisfacente, chiamate sempre operative, beh tranne nei periodi di down, avvenuti a livello nazionale sia a iliad e anche agli altri operatori. E soprattutto low cost I piani tariffari con ancor le tariffe più basse ed ancora esenti da rimodulazioni. Diamo tempo al tempo. Finora 3,3 milioni di utenti, non sono noccioline. A mio parere, i prossimi sviluppi non saranno che positivi per utilizzatori finali. Sempre con iliad.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here