Si va delineando con sempre maggior chiarezza, quale sarà alla fine la strategia di Iliad per conquistare l’ Italia. In queste ore Xavier Niel e il suo team stanno attentamente studiando il nuovo DDL Concorrenza che entrerà in vigore a fine agosto. Nella nuova legge italiana, ci potrebbero essere nuovi aspetti molto favorevoli a Iliad.

Iliad Italia trasparenza
Iliad Italia punterà sui prezzi ma soprattutto sulla trasparenza. Operazione simpatia per togliere clienti a Tim, Vodafone e Wind 3

Più facilità nella mobile number portability e meno vincoli, nascosti, per trattenere i clienti. Inoltre la nuova legge, oltre a difendere i consumatori, dovrebbe rendere più semplice la distribuzione di sim e abbonamenti.

In questo modo Iliad potrebbe proseguire, anche in Italia, la strategia adottata in Francia di  bypassare i punti vendita. Inutili. Troppo costosi. La strada per mantenere bassi i prezzi è la disintermediazione. Contatto diretto tramite sito web senza dover pagare commissioni ai negozianti.

Iliad: i punti vendita non servono

In Francia però Iliad utilizza con successo anche una rete molto nutrita di distributori automatici. Vietati da noi, secondo le normative della legge Pisanu ma che il nuovo quadro legislativo intende modificare. La legge infatti chiede al Ministero dello Sviluppo Economico e al Ministero dell’ Interno di adottare nuove misure per consentire l’ identificazione indiretta e digitale dei clienti.

Un’ apertura evidente al sistema creato da Xavier Niel per scavalcare, del tutto o quasi, i rivenditori.

Iliad sarà soprattutto trasparenza

La nuova legge fa sopratutto capire quanto sia forte in Italia il bisogno di semplicità e trasparenza nel settore della telefonia mobile. E pare proprio che Xavier Niel stia progettando un marketing che punti tutto su questo.

Iliad non combatterà solamente sulle tariffe. La strategia del price leader che ha consentito il boom in Francia qui da noi potrebbe funzionare solo in parte, visto che i prezzi di partenza sono già abbastanza bassi. L’ insofferenza degli italiani nei confronti dei loro operatori, è nei balzelli nascosti, nei costi extra, nelle bollette sempre poco chiare.

Iliad presenterà quindi piani semplici e molto chiari. E davvero tutto incluso. Niente costi extra e zero rimodulazioni. Pare che sarà questa, alla fine, l’ operazione “simpatia” con la quale l’ imprenditore francese vuole convincere i consumatori a liberarsi di TIM, Vodafone e Wind 3 per passare al nuovo, coraggioso, quarto operatore mobile.

E ricordiamo, per chi non segue abitualmente il nostro news blog tutto dedicato al mondo del nuovo quarto gestore, che l’ obiettivo di Niel è davvero ambizioso: 10% di quota di mercato già nei primi mesi di attività.

Lascia un commento

avatar