Grandi novità 2020
Grandi novità nel 2020 della telefonia. Un nuovo debutto e due gestori in profondo cambiamento.

Non solo Iliad. L’Italia della telefonia è pronta a novità importanti e nuovi debutti. Nel post di oggi diamo uno sguardo alla grandi manovre tra i gestori telco. Perché, anche se sembra presto, c’ è un 2020 pieno di novità pronto a stupirci. Arriverà un gestore tutto nuovo. E CoopVoce e Fastweb Mobile cambieranno pelle. Ma prima di entrare nel vivo delle news di oggi, vi invitiamo a scaricare la nostra App Android gratuita, fatta su misura per gli appassionati di telefonia e di Iliad. Cliccate qui per andare sul Google Play Store adesso.

In Italia, lo avevamo già anticipato alcuni giorni fa, sta per debuttare Spusu. Nelle scorse ore sono arrivati maggiori dettagli su questo che sarà un gestore nuovo di zecca. Ed ovviamente, opererà sul mercato come MVNO. Un operatore virtuale, quindi, senza rete propria.

Spusu in particolare (ora abbiamo l’ufficialità) si aggancerà alla rete di Wind Tre. E potrebbe quindi ottenere, copertura e prestazioni del tutto simili a quelle di Iliad. Ed è proprio Iliad, il principale punto di riferimento di Spusu, che infatti ha già dichiarato di voler replicare il modello adottato in Austria (dove l’operatore è da tempo attivo con successo) ma con una forte declinazione in salsa italiana.

Spusu punta a convincere i clienti Iliad

L’operatore tutto nuovo che viene dall’Austria farà quindi base nella parte più germanofona del nostro Paese: in provincia di Bolzano. Ma lo sguardo è verso la Francia perché, stando alle prime dichiarazioni dei vertici del gestore, il nemico numero uno da guardare è proprio Iliad.

“Iliad è un concorrente, tuttavia il mercato delle telecomunicazioni è competitivo anche in Austria e siamo abituati ad una concorrenza agguerrita. Dopo l’ingresso di iliad, avremo anche noi l’opportunità di convincere i 60 milioni di italiani con la forza dei nostri prodotti”.

A dichiararlo è Karl Katzbauer, manager di Mass Response, la società che controlla il gestore telefonico Spusu.

In Italia è già stata fondata la società Spusu SRL, guidata da Christian T. Anton.

Il debutto è previsto ad inizi 2020. Le offerte, a quanto pare, saranno molto aggressive. E non sarà facilissimo vista la situazione attuale degli MVNO, sempre più schiacciati dalla concorrenza dei gestori infrastrutturati e con il peso di dover affittare rete banda e traffico.

Spusu comunque opererà nella più ampia autonomia, avendo optato per il modello FULL MVNO. Un virtuale quindi completo, dotato di un proprio codice di rete e quindi tecnicamente in grado di gestire il traffico, l’interconnessione con gli altri network e produrre da sé le sim card.

Indipendenza, tranne che per la rete che come detto, sarà quella di Wind Tre che quindi resta ad oggi la rete più sfruttata del mercato visto che allo stato attuale serve i clienti dei brand Wind, 3 ma anche in ran sharing quelli di Iliad, in roaming quelli dell’MVNO PosteMobile.

Anche la nuova Fastweb Mobile su rete Wind Tre

Inoltre, solo pochi giorni fa, anche Fastweb ha annunciato l’alleanza a 360 gradi con Fastweb. Ed una delle conseguenze di questa partnership sarà il trasferimento dei clienti di Fastweb Mobile proprio sulla rete Wind Tre. Anche questo interessante cambiamento, avverrà con tutta probabilità nel 2020.

Ma le novità 2020 non finiscono qui. Ultimo capitoletto del post di oggi lo dedichiamo a CoopVoce, operatore interessantissimo al quale cerchiamo di dedicare sempre un po’ di spazio. Non sono tantissimi i clienti CoopVoce ma si tratta, cronologicamente, del primo operatore MVNO in Italia. E nel 2020 questo gestore compirà il grande salto, regalandoci tantissime novità.

CoopVoce fa il grande salto

Logo di CoopVoce
Logo del gestore telefonico CoopVoce

Infatti dal prossimo anno e dopo ben 12 anni di onorata attività, CoopVoce farà il grande salto diventando Full MVNO, ovvero avrà totale indipendenza nel poter offrire nuovi servizi, nuove tariffe pur continuando ad appoggiarsi alla solita rete di TIM.

CoopVoce é al momento l’unico operatore telefonico della Grande distribuzione in questo caso la Coop.

Già lo scorso anno CoopVoce aveva attivato la nuova numerazione 353 dal Ministero dello sviluppo economico, quindi grosse novità in arrivo nei prossimi mesi per i già clienti e anche per i nuovi clienti di un operatore che ad oggi continua a raccogliere grossi consensi in termini di rapporto qualità prezzo.

Quindi questo cambiamento sarà importante per poter finalmente godere di una maggiore autonomia per quanto riguarda gestione e lanci di nuovi servizi e offerte e anche sulla distribuzione delle sim.

Ricordo che CoopVoce ha ricevuto diversi riconoscimenti anche da Altroconsumo per il rapporto qualità prezzo ma soprattutto per l’ottimo funzionamento dell’assistenza clienti, attiva praticamente sempre e disponibile 6 giorni su 7 anche tramite Whatsapp.

Un’assistenza clienti che si spera imitino anche gli altri operatori spesso sempre troppo carenti da questo punto di vista, Fastweb ci sta forse arrivando ora presentando la rinnova MyFastweb con l’assistenza personalizzata.

Il 2020 quindi oltre questa novità vedrà il rinnovo della rete da parte di Fastweb che si appoggerà a Wind Tre ma anche nuovi operatori telefonici.

Se volete conoscere la nostra opinione e prova su campo di CoopVoce potete cliccare questo link.

1 COMMENT

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here