Si continua a parlare tanto di Ho Mobile e di Iliad. Ne parlano i futuri potenziali clienti, in trepidante attesa del nuovo gestore ma poche ore fa, Iliad è stata oggetto di analisi durante un importante incontro organizzato da Mindshare, importante multinazionale del marketing. Ecco come il mondo dell’ editoria e della pubblicità guarda a Iliad.

Iliad
Gli investimenti pubblicitari del Gruppo Iliad traineranno il settore per tutto il 2018.

Per i pubblicitari italiani, Iliad Italia sarà una delle protagoniste del 2018 e porterà tanto denaro fresco nel settore telefonia. E l’ acuirsi della concorrenza, farà bene al mercato pubblicitario che attende il ritorno ai livelli pre-crisi.

Mindshare ha riunito nella periferia di Milano i più importanti protagonisti dell’ advertisement italiano. Il direttore dell’ agenzia ha parlato nel dettaglio dei numeri del mercato pubblicitario, finalmente tornato a crescere.

Più mezzo punto percentuale nell’ anno in corso. E per il 2018 tanto ottimismo grazie anche all’ arrivo di Iliad Italia con il gestore Ho Mobile. Iliad investirà molto in spot pubblicitari. Campagne che saranno veicolate, ovviamente, sui media tradizionali come tv e giornali ma anche via internet.

L’ arrivo di Iliad è quindi fortemente atteso. Il gestore, trovandosi ad operare in un mercato fortemente competitivo e già molto saturo, dovrà, secondo gli esperti del meeting Mindshare, fare grandi investimenti pubblicitari.

Dal canto loro, Tim, Vodafone e Wind Tre dovranno rispondere alzando ulteriormente i già importanti budget pubblicitari, per confermare la propria presenza sul mercato. Un segmento, quello mobile, oggi equamente diviso tra tre soggetti con circa un terzo di quota ciascuno: Wind Tre, Tim e Vodafone. E pronto ad essere scosso dai francesi.

Una nuova grande stagione per la telefonia italiana che, per gli editori italiani, in parte curerà la ferita della mancata qualificazione all’ Italia ai prossimi Mondiali. Un danno, in termini di investimenti, di diversi milioni di euro.

Tra i più importanti partecipanti all’ incontro:  Google Italia con Fabio Vaccorono e Urbaino Cairo in rappresenta del Gruppo RCS e La7.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here