Quanto vale la banconota da €20 con questo simbolo? FOTO

Non tutti sanno che, oltre alle monete, anche diverse banconote possono avere un valore elevato. È il caso del biglietto da 20€, e non solo, di cui vi parliamo oggi. Come molte delle monte appartenenti alla Lira uscirono anticipatamente con l’edizione di prova che ne riportava la scritta, anche le banconote vennero stampate con edizioni provvisorie. In questo caso, però, si parla di pochi pezzi, qualche centinaio di esemplari per ogni taglio. Si tratta delle banconote “SPECIMEN“; quelle che posseggono, in particolare, l’omonima scritta su entrambe le parti del biglietto.

La scritta, si nota facilmente in quanto spesso è di colore rosso, in un carattere molto grande e piazzata ben al centro dell’esemplare. Questo tipo di denaro, come dicevamo prima, equivale a nient’altro che ad alcune prove che furono fatte per spedirle al governatore della Banca Centrale d’Europa e ad una serie di alte cariche. Quelle che portano la firma del governatore Wim Duisenberg, inoltre, si quotano in diversi cataloghi. Ogni taglio, inoltre, ha ovviamente un valore diverso. Quelle da 5 e 10€ valgono circa 750€ ciascuna; quelle da 20 e 50€ vanno dai 1200 ai 1500€; mentre quelle da 100, 200 e 500€ dai 2000 ai 3000€.

Numeri di serie

Tuttavia, non è solo per questo simbolo che la banconota potrebbe avere un gran valore; bensì anche per il suo numero di serie. Esso, si compone di una lettera seguita da 11 cifre oppure due lettere e 10 cifre, per la nuova serie; e si trova sul retro di ogni bigliettone. A seconda della sua particolarità, questo numero può, senza dubbio, aumentare spropositatamente il prezzo di una banconota.

Alcuni dei casi, ad esempio, sono esempri di banconote con cifre in ordine crescente o decrescente; che contengono una data al loro interno o che presentano una cifra palindroma. Quest’ultima, vista la difficoltà che si ha nell’individuarla, si chiama banconota radar e può avere un valore notevole. Da non sottovalutare sono, poi, quei pezzi che presentano meno cifre che si ripetono nel numero di serie o che, addirittura, ne possegono soltanto uno che non varia per tutta la sequenza. Banconote di quel tipo, sono, a tutti gli effetti, pezzi unici.