Quanto vale l’oro usato oggi? La risposta lascia senza parole

L’oro usato, così come quello puro ed in produzione, sta crescendo rapidamente di prezzo. Le ragioni che spiegano questo fenomeno sono differenti e nelle prossime righe di questo articolo, scopriremo quali sono e quanto sono rilevanti.

La crescita di prezzo dell’oro

Come Primo fattore, troviamo l’inflazione. Questa è arrivata come un’ondata irrefrenabile e, soprattutto, non accenna minimamente a fermarsi. Se considerate, infatti, che i costi del carburante, del gas e dell’energia elettrica sono quelli che hanno riscontrato un aumento maggiore, automaticamente capirete anche le dinamiche che hanno portato i produttori di oro ad innalzare il prezzo del prodotto finito. Attenzione, con produttori non ci riferiamo alle estrazioni in natura; bensì alla vera e propria lavorazione del prodotto che sarà venduto come materia prima.

Un altro importante fattore, ma che comunque si concatena a quello precedente, è l’acquisto di titoli azionari sul mercato. Sono sempre di più, infatti, le persone che, visto il periodo di grave crisi economica, cercano in tutti i modi di assicurare il loro denaro investendolo in qualcosa che, anche se la situazione peggiorasse o ci fosse addirittura una recessione, sarebbe comunque in un porto sicuro.

Se anche tu stai pensando di  investire in questo settore o semplicemente di vendere i tuoi vecchi gioielli per comprarne di più moderni; fai sempre attenzione al prezzo dell’oro. Questo, infatti, così come quello di molti altri beni di rifugio, nonostante si mantenga in costante salita, varia quotidianamente, Il prezzo al momento in cui sto scrivendo, infatti, equivale a 38,90€ per un grammo d’oro 18k; 48,06€ per uno da 22k e a 52,60€ per un grammo da 24 carati. Per conoscere il grado di caratura del vostro oggetto/gioiello, inoltre, occorre semplicemente controllarlo per bene; da qualche parte, incisa in piccolo, si troverà una cifra che indica i carati oppure i millesimi. 

Attenzione se niente del genere si trova scritto sul vostro oggetto; in quel caso potrebbe trattarsi di qualcosa solo placcata esternamente e, dunque, priva di valore.