Quanto varrà l’oro usato il prossimo mese? Ecco le previsioni

Come molti di voi sapranno se ci seguono da tempo, l’oro ed altri metalli considerati beni di rifugio, in questo periodo si stanno apprezzando sempre di più. La motivazione, anche in questo caso, dipende strettamente dall’inflazione; più i costi dei produzione salgono a causa di aumenti come luce gas e carburante, più il prezzo finale del prodotto deve, necessariamente, aumentare di conseguenza. Per le stesse ragioni, numerose persone stanno puntando sull‘acquisto di titoli e l’investimento sui beni di rifugio; anche nel caso in cui si verificasse una recessione economica, infatti, il prezzo dell’oro ne gioverebbe comunque.

Il settore dell’industria legato alla produzione di gioielli, inoltre, non è per niente in crisi. Al contrario, sono sempre di più i nuovi marchi a nascere e sfondare sul settore; alcuni di questi, inoltre, hanno come CEO ragazzi poco più che ventenni che hanno da poco fondato il loro brand e che, attraverso i social media, lo lanciano ogni giorno più in alto.

Previsioni per l’oro usato

Anche l’oro usato, poi, subisce lo stesso apprezzamento di quello puro; se stai pensando di vendere i tuoi vecchi gioielli; che si questo per necessità o per acquistarne di nuovi, dai un’occhiata alle previsioni che ci sono per il prossimo mese. Il prezzo di questo tipo di metalli, sebbene sia in crescita, varia quotidianamente; assicurati, dunque, di vendere al prezzo più conveniente per le tue tasche. La valutazione dell’oro 24 carati di oggi, ad esempio, equivale a 52,79€ per un solo grammo. Quella del prossimo mese, invece, ovvero già Gennaio 2023; ha una previsione stimata di ben 59,08€. Insomma, un cambiamento davvero notevole.

Ricorda, però, che ogni grado di caratura ha un prezzo diverso poichè indica la quantità effettiva d’oro che compone il tuo oggetto. Per conoscere la caratura, infine, tutto ciò che dovrai fare è individuare la cifra incisa all’interno del tuo ciondolo o anello che sia. Essa può essere a due cifre ed indicare i carati; oppure a tre ed indicare i millesimi.