Visto che in questi giorni se ne sta parlando tanto sul nostro Gruppo Facebook, abbiamo deciso di fare chiarezza su come funzionano i rinnovi in Iliad. Quando Iliad effettua l’addebito per il rinnovo del piano tariffario e come funzionano i contatori?

Rinnovi con Iliad
Come funzionano i rinnovi delle offerte con Iliad. La questione addebiti anticipati. Vi spieghiamo tutto, nel modo più chiaro possibile.

Sul tema dei rinnovi Iliad in questi giorni si è fatta un po’ di confusione. Allora, Iliad effettua il rinnovo del piano tariffario ogni mese, esattamente il giorno in cui l’offerta è stata attivata. Non importa quando avete ricevuto la sim. Vale la data di attivazione dell’offerta. Se avete attivato il giorno 3 del mese, avrete il rinnovo il 3 di ogni mese. Senza sorprese e senza eccezioni.

Per garantire la continuità nell’utilizzo del piano, Iliad però cerca di addebitare il costo mensile già due giorni prima. Al momento dell’addebito quindi, è assolutamente normale che i contatori non si azzerino. Questi ripartiranno da capo, il giorno preciso del rinnovo. Quindi, come nel nostro esempio il 3 del mese avremo l’inserimento ma già il giorno 1 Iliad tenerà di effettuare l’addebito.

Se Iliad non trova credito, o non vi è il collegamento con una carta, 48 ore prima del rinnovo, semplicemente non succede nulla. Nei due giorni restanti, si potrà continuare, anche a credito zero (cosa che altri operatori non consentono) ad utilizzare minuti, sms e giga restanti.

Durante le 48 ore l’utente ovviamente avrà la possibilità di effettuare la ricarica necessaria e utile ai fini del rinnovo dell’offerta. Tutto chiaro?

Non c’ è alcun rinnovo a 28 giorni e nessuna misteriosa gabola. Semplicemente Iliad, effettua l’addebito del costo di rinnovo, prima, così da consentire a tutti i clienti di prepararsi in tempo, evitando quindi ogni possibilità di utilizzo della tariffa a consumo.

Se ovviamente i sistemi di Iliad non trovano credito due giorni prima e non si procede, nei due giorni, ad effettuare la ricarica, si potrà utilizzare l’eventuale credito restante per chiamare, messaggiare e navigare, con i costi della tariffa standard. Ovvero:

  • 28 centesimi al minuto per le chiamate
  • 28 centesimi per ogni sms
  • 90 centesimi ogni 100 MB

Ovviamente, sconsigliamo, in senso generale, l’utilizzo a consumo della sim Iliad. Per maggiore trasparenza comunque, proprio nelle scorse ore, Iliad ha inserito all’interno dell’area riservata del proprio sito, anche la chiara indicazione del giorno di rinnovo.

L’offerta di Iliad, lo ricordiamo, può essere anche rinnovata successivamente. Quindi se il 3 del mese, Iliad non trova credito sulla sim ed io ricarico il 10, avrò il piano nuovamente attivo da quel giorno. E il piano, da quel momento, tenterà di rinnovarsi, ogni 10 del mese.

Speriamo di essere stati chiari. In caso contrario, restiamo a vostra disposizione con lo spazio commenti in basso e con il nostro Gruppo Facebook sempre attivo. E non dimenticate di seguire tutte le nostre Iliad news anche su Telegram.

6 COMMENTS

  1. ho chiesto un po a un paio di negozianti qui intorno dove facevo la ricarica per l’operatore prima di passare a iliad ma mi dicono che non risulta la possibilità di fare la ricarica da terminale come mai?

  2. E’ da circa 15 giorni che cerco di cambiare il metodo di pagamento da manuale ad automatico tramite l’area personale ma mi esce sempre “Transazione non valida”. Ho inserito i dati della mia postepay più volte, assicurandomi fossero corretti, ma niente.
    Ho provato con una PostaPay evolution ed il risultato è lo stesso.
    Qualcuno saprebbe aiutarmi?
    Grazie

  3. A quanto sembra, ad oggi, il sistema non accetta l’ addebito automatico mensile con nessuna carta prepagata. La ricarica automatica si può fare solo con SEPA(ex RID). Quando si risolverà questa incresciosa situazione?

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here