Sim con tanti giga

Sim con tanti tantissimi giga per connettersi ad internet ma non solo da telefonino. Stiamo ovviamente parlando della possibilità di sfruttare le sim degli operatori mobili per creare i cosiddetti hotspot. Oppure inserire quelle stesse sim nelle “saponette”. Ovvero nei modem router 4G acquistabili per poche decine di euro su internet. Quali sono le offerte più convenienti? Come si fa ad avere tanti giga da utilizzare come wifi di casa, senza possedere una vera e propria connessione domestica?

Ve lo spieghiamo in questo breve focus di 4Fan.it. Partiamo dal principio:

Banner Iliad

Hotspot con il telefonino

hotspot e tethering

Tutti gli operatori telefonici oggi permettono di fare hotspot. Alcuni lo hanno sempre permesso, in grande onestà. Altri sono stati obbligati dalle normative AGCOM (ad esempio Vodafone). Oggi AGCOM quindi “costringe” tutte le compagnie a consentirlo, senza alcun aggravio di costi.

Quindi, con questo breve incipit, rispondiamo ad ogni domanda del tipo “se mi connetto da PC pago di più?”. No, il bundle di ogni sim è spendibile con qualsiasi device e in qualsiasi modalità. E non è quindi consentito al gestore applicare extra.

Ma andiamo avanti, cercando di capire, come realizzare un hotspot e quali sono ad oggi le offerte più convenienti per farlo.

Come fare tethering

Il tethering si attiva semplicemente dal menù del proprio smartphone. A seconda dei modelli e quindi dei sistemi operativi utilizzati, c’è chi lo chiama “tethering”, chi “hotspot” o “hotspot wifi”.

La sostanza è la stessa. E’ un modo per mettere in condivisione la connessione internet del telefonino con altri dispositivi, per mezzo del wifi. Con il tethering, in sostanza, il nostro smartphone diventa un router wifi, proprio come quelli che abbiamo in casa. E in quanto tale emetterà un segnale di rete wifi, avrà un nome network (SSID) e una password. E potrà quindi gestire più connessioni contemporaneamente.

Tutto impostabile, in pochi secondi, dal menù del proprio smartphone. Ma per fare tethering, e qui entriamo nel vivo del nostro post, bisogna avere sim molto generose. Con tanti giga. Perché soprattutto in questa modalità il rischio di restare a secco è veramente molto alto.

Vediamo quindi quali sono oggi le sim in commercio che permettono di avere veramente tanti tanti giga. Tanti da poter guardare ad esempio film in streaming o fare video chiamate su Zoom o WhatsApp senza preoccuparsi troppo dei giga residui.

Sim con molti giga

Sim con più giga

Oggi (in questa guida che cercheremo di tenere sempre aggiornata) vi elenchiamo tre soluzioni. Tre sim molto generose in termini di giga che vi permetteranno di fare tethering / hotspot senza troppi problemi.

  • Iliad. La nostra prima scelta ricade ovviamente sull’operatore Iliad e sulla sua offerta da ben 50 giga, con minuti ed sms senza limiti, a 7,99 euro al mese. L’offerta è attivabile da questo pagina del nostro sito. Iliad è il quarto operatore mobile italiano. Ha una sua rete, sue tecnologie e in quanto tale può garantire un livello certo non sempre al top ma comunque più che accettabile. E non impone al momento limitazioni alla velocità della connessione internet. Per questo Iliad, in caso di uso con hotspot per casa, resta indubbiamente la nostra prima scelta.
  • Very Mobile. Si tratta di un brand low cost di WindTre spa. E’ il brand secondario più giovane del nostro mercato ed evidentemente ancora non molto conosciuto. Funziona bene? La rete è WindTre. Non la più velocissima ma comunque molto molto capillare. Difficile ci siano zone del paese con “zero tacche”. Quindi, almeno come sim secondaria per il solo utilizzo del tethering wifi potrebbe essere una buonissima scelta.
  • Ho Mobile. Altro brand secondario come Very Mobile. Questa volta però la compagnia mamma è Vodafone. Quindi Ho Mobile prende bene almeno quanto prende bene Vodafone. Non aspettatevi però lo stesso internet. Ho Mobile viene limitata a 30mbps. Non è la qualità eccelsa della rete Vodafone ma vi basta per fare tethering a casa, guadando film, serie e video su YouTube. La diffusione del segnale è molto capillare. Le sim sono vendute come negli altri due casi sopra, direttamente online. Il sito della compagnia è questo presenta prezzi che vanno dai 5,99 euro al mese a 12,99 euro al mese, fino a 70 giga di internet. Niente male.

Si tratta senza dubbio delle offerte con più dati compresi nel prezzo mensile. Inoltre queste sim hanno tutte l’enorme vantaggio di non applicare costosi extra soglia. Significa che una volta esaurito il limite mensile di giga, internet si blocca. Senza quindi un aggravio ulteriore. Una modalità sicuramente migliore, almeno per tenere sotto controllo il proprio budget.

Ma usare il tethering è come avere la linea fissa di casa? Cosa cambia? Rispondiamo brevemente nel prossimo paragrafo.

Limiti sim con molti giga

Ci sono limitazioni evidenti usando la sim in tethering al posto della rete normale ADSL su linea fissa? Certo che sì. Non tanto in termini di velocità e prestazioni.

Tenete conto che oggi un modesto 4G va comunque più veloce di una normale ADSL. Quindi non è detto che la linea mobile vada meno bene di quella fissa.

Il pericolo maggiore sta nella gestione dei consumi. Tenete sempre d’occhio app o area riservata del vostro gestore telefonico. Il pericolo è lasciarsi troppo andare con i contenuti video, magari conquistato dal binge watching Netflix e vedersi il bundle terminato in pochi giorni. I video consumano davvero tanti dati.

Per questo, oltre a monitorare, potete impostare le diverse app di streaming per trasmettere in risoluzione bassa, risparmiando quindi sui consumi di giga.

Ultimissimo consiglio, magari scontato. E’ bene sempre proteggere la rete che si genera in tethering hotspot con una buona password. Proprio come le reti wifi “normali”, il segnale potrebbe sconfinare nelle case dei vostri vicini. Se qualcuno si aggancia alla vostro hotspot potrebbe consumare in poche ore tutti i giga disponibili nella sim. Quindi, attenzione.

Ma ora come sempre qui su 4Fan.it la parola passa ai nostri lettori e alle loro esperienze. Cosa ne pensate della nostra guida? Avete usato una delle sim da noi consigliate al posto della linea fissa? Come vi siete trovati? Avete altre offerte da suggerire?

Come sempre, usate lo spazio commenti in fondo a questa pagina.

2 COMMENTS

  1. Io vado avanti da un anno con un router 4g ed una scheda Iliad. Come asserito nell’articolo, è stato importantissimo, all’inizio, impostare ogni device al consumo di dati minimo. Non parliamo solo dei contenuti video (youtube e youp**n in bassa risoluzione, Netflix pure e PrimeVideo di Amazon anche), ma il pericolo dietro l’angolo sono gli aggiornamenti automatici di app cellulari e PC/Mac. Con due laptop in casa, il primo mese ho finito il traffico dati in una settimana, per colpa di un aggiornamento software silenzioso in background.
    Gli aggiornamenti ora li faccio solo alla fine del mese, lanciandoli io, se ho giga residui a disposizione, un giorno prima del rinnovo. Altrimenti rimando al mese successivo.
    Insomma, è una vita diversa da quella della fibra senza limiti, bisogna stare attenti a cose alle quali non si badava con una connessione tradizionale, ma il risparmio è bestiale! E si fa presto l’abitudine.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here