Il lancio di Iliad, anche se mancano ancora numeri ufficiale, è un vero boom. Ed è ancora in corso un’ondata di richiesta di nuove sim. In molti stanno passando ad Iliad anche spinti dall’annuncio di Benedetto Levi che ha confermato che la tariffa bomba da 5,99 euro al mese sarà garantita al primo milione di utenti. Ma questa forte ondata di richieste sta causando anche numerosi ritardi nella spedizione delle SIM. Cerchiamo in questo post di darvi qualche consiglio utile, grazie alle tante esperienze che provengono dal nostro Gruppo Facebook dei Fan di Iliad, su come evitare snervanti attese per la sim e la portabilità.

Come ricevere rapidamente sim Iliad
Ecco come ricevere, il più rapidamente possibile, una nuova sim di Iliad.

Il metodo più veloce per avere subito una sim Iliad già attiva è utilizzare i tanti simbox automatici presenti nei più importanti centri commerciali italiani. I totem elettronici di Iliad sono infatti in grado di rilasciare immediatamente una sim con già attivo un numero provvisorio. Entro poche ore, in caso di richiesta specifica, partirà quindi la portabilità del proprio vecchio numero verso Iliad.

Ma vediamo come fare per accelerare la pratica in caso di acquisto sim tramite il sito web Iliad.it. Come detto, si tratta di consigli nati dall’esperienza diretta dei clienti Iliad della nostra community.

Come ricevere velocemente la SIM Iliad via posta

Iliad offre due diversi percorsi per l’acquisto e per la portabilità dal sito web. È possibile registrarsi al sito e comprare la sim scegliendo il riconoscimento tramite procedura video oppure direttamente con la consegna di copia del proprio documento d’identità e firma del contratto al corriere.

Nel caso del riconoscimento video, saremo invitati a registrare una piccola clip dal sito www.iliad.it nella quale confermiamo l’intenzione di attivare una linea e procedere ad una mobile number portability. In aggiunta, dovremo uploadare sul sito web un’immagine del nostro documento, fronte retro.

Per questa prima procedura, Iliad si sta affidando per la consegna delle sim al corriere Nexive. L’iter di convalida e la gestione dell’ordine da parte di Nexive pare in questi giorni particolarmente lento.

Molto più rapida è invece la spedizione con BRT.

Come ricevere la sim Iliad con BRT

Iliad affida direttamente a BRT tutte quelle sim che hanno necessità della convalida tramite corriere. È decisamente questo, ad oggi, il metodo più rapido per ricevere una nuova sim Iliad Italia.

Quindi, ricapitolando…

Ripetiamo ancora tanto per essere chiari. Quando vi verrà sottoposta la doppia opzione per il riconoscimento dell’intestatario della sim, scegliete il metodo della convalida tramite corriere. In questo modo, a quanto ci risulta al momento, Iliad affiderà la spedizione al corriere BRT che, anche in queste settimane di fuoco, sta riuscendo a consegnare le nuove sim card entro 3 o 4 giorni. Speriamo di essere stati ancora una volta utili ai tanti nuovi clienti Iliad.

Se volete rimanere sempre sul pezzo con le nostre notizie dedicate al mondo di Iliad, seguiteci anche sulla nostra Pagina Facebook ufficiale.

3 COMMENTS

  1. Nexive è una società che offre un servizio postale privato, è inevitabile che la spedizione sia molto più lenta rispetto ad un corriere espresso: il tipo di servizio è diverso, e prevede tempi indicativi, ma non garantiti, che vanno da 3 giorni per la consegna presso lo stesso comune in cui avviene la spedizione, a 7 giorni per le isole. D’altra parte, il form di adesione avvisa che in caso di riconoscimento video la sim viene spedita come posta ordinaria (attraverso appunto i servizi di nexive), gli utenti dovrebbero fare più attenzione alle condizioni che accettano. E’ del tutto comprensibile che Iliad voglia risparmiare qualcosa con la spedizione, anche se il costo della sim, per l’utente, è uguale a prescindere dalla spedizione effettuata, ma è altrettanto comprensibile l’insoddisfazione di chi si attendeva una consegna in tempi pù brevi: ci sono molte lamentele sulla pagina facebook ufficiale, e non sono pochi quelli che dichiarano di aver esercitato il diritto di recesso, o di volerlo fare, proprio per questo motivo, certo questo non è un bene per Iliad. Credo che fosse prevedibile questo tipo di malumore, anche perchè si è scelto un partner che, nonostante una indiscutibile serietà e buona organizzazione, non ha una diffusione propriamente capillare sul territorio nazionale (certo non ha un ufficio in ogni comune); magari affidando tutte le spedizioni ad un solo corriere (espresso) avrebbe potuto trattare un prezzo migliore sul servizio più costoso e soddisfare meglio i nuovi clienti.

    E’ anche possibile che iliad non si aspettasse tutte le richieste contemporanee che ha avuto fin da subito, e magari la dirigenza pensava che affidandosi a due compagnie diverse avrebbe potuto evitare i problemi che invece si sono verificati. Occorre anche dire che il cliente può contrattare con nexive tempi di consegna diversi, ma probabilmente ad un costo diverso e comunque con minori garanzie di velocità rispetto a un servizio di corriere espresso; gli accordi prescisi stipulati tra Iliad e i suoi partner per le spedizioni, ovviamente, non sono noti. Inoltre, il riconoscimento tramite video rende anche necessario che il video venga visionato da un incaricato per verificarne la correttezza prima che possa avvenire la spedizione: a fronte di un gran numero di richieste è inevitabile che questo causi ritardi.

    D’altronde, con Brt viene offerta una spedizione molto più veloce, essendo anche necessaria la convalida dell’adesione/della portabilità tramite l’incontro con il corriere, servizio questo non compreso in una semplice spedizione postale, ma è anche verosimile che la società abbia un po’ “fretta” di ottenere la restituzione dei documenti firmati, mentre la spedizione, di per sé, può essere immediata (a differenza della procedura video). Attenzione però: questa modalità è sicuramente più veloce e sicuramente consigliabile, dato che non costa nulla in più all’utente, ma richiede la presenza del titolare della sim, che deve firmare i documenti necessari in presenza del corriere, e nel caso di più sim ordinate insieme da più membri della stessa famiglia (ciascuno intestatario della propria sim), e verosimilmente consegnate insieme allo stesso indirizzo, tutti gli interessati dovranno essere presenti per poter firmare. Non è possibile infatti affidare il ritiro ad un familiare, per ovvie ragioni.

    Quindi, se si hanno problemi di reperibilità, è probabilmente inevitabile ricorrere alla più lenta spedizione postale con la procedura video, altrimenti è sicuramente preferibile il riconoscimento tramite corriere. Se i totem non sono lontani, ovviamente, costituiscono un’altra opzione.

    • E’ evidente che non hai mai ricevuto con Nexive una spedizione. Non si parla di 7gg ma settimane. Prova e poi ne riparliamo..

  2. Sinceramente rimango perplesso. Ho acquistato la sim con portabilità il 29 maggio e ad oggi (14 giugno) sul sito la mia sim risulta ancora in preparazione !

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here