I call center colpiscono ancora e nel modo peggiore, ovviamente non parliamo dei call center diretti degli operatori telefonici ma quelli gestiti da società esterne che chiamano a casa un po’ a tutte le ore del giorno e della sera per proporci offerte telefoniche (tutte, ovviamente, eccezionali e alle quali mai dovremmo rinunciare 😉 ). Ebbene diverse segnalazioni in questi giorni anche sui nostri social hanno denunciato tentativi di truffa ai danni dei clienti millantando aumenti in arrivo dal loro gestore di fiducia. La notizia è stata riportata da UpGo.news. Ma prima di raccontarvi tutti i dettagli del raggiro, vi invitiamo nuovamente a seguirci sul nostro Canale Telegram per tutti gli aggiornamenti dal mondo di Iliad e sulla telefonia.

Occhio alla bufala
La bufala del momento colpisce ignari consumatori di telefonia. E per una volta, l’aumento di Tim, Vodafone e Wind Tre è solo una grossa balla.

I poveri, malcapitati clienti raggiunti da questi call center truffaldini sono stati letteralmente terrorizzati perché informati di aumenti in arrivo dall’operatore telefonico con cui sono clienti. Una balla senza alcun fondamento, buttata lì ovviamente sfruttando la già non proprio candida posizione degli stessi operatori non certo estranei ad aumenti improvvisi. E ovviamente, gli stessi call center fanno leva sulla possibilità per il cliente di esercitare il diritto di recesso per modifiche contrattuali unilaterali. In molti casi, gli operatori disonesti hanno anche parlato di rimodulazioni in corso da parte di Iliad!

Rimodulazioni Iliad??

Ovviamente tutte bugie colossali, gli operatori di questi call center in cambio promettevano un’offerta super vantaggiosa, del gestore di turno, che avrebbe messo al sicuro gli utenti da questi esorbitanti aumenti. Aumenti, lo ripetiamo, questa volta totalmente inventati. Generalmente, bene ricordarlo, rimodulazioni e aumenti vengono comunicati ai clienti attraverso altri, e ben più ufficiali canali. Insomma un modo vigliacco per portare a casa nuovi contratti freschi.

Banner Iliad

E infatti diversi clienti ci sono cascati ed hanno acconsentito ad accettare le proposte di questi truffatori. Pare che molti dei colpiti fossero clienti Vodafone.

Al momento si segnalano numeri telefonici a maggiore concentrazione nelle zone di Como e Torino.

In questi casi come spesso ci ritroviamo a ripetere il consiglio è di non farsi prendere dal panico e cercare di prendere tempo prima di attivare un nuovo contratto. Si tratta infatti di un vero e proprio raggiro per convincere a cambiare operatore in maniera illecita.

Per evitare truffe, consigliamo in questi giorni di contattare direttamente il vostro operatore per chiedere spiegazioni, in caso veniate contattati da call center che vi parlano di aumenti improvvisi. Ripetiamo che, nella maggior parte dei casi si tratta di un falso e potrete sporgere reclamo direttamente presso il vostro attuale gestore.

Call center. Una brutta tradizione fatta di troppi raggiri

Questi comportamenti fanno parte purtroppo di una lunga serie di tentativi per ottenere contratti telefonici in maniera ingannevole. E purtroppo ci vanno di mezzo molti giovani che lavorano in queste realtà, spesso spinti al comportamento scorretto da dirigenti senza scrupoli e dalla pressione di dover generare quotidianamente nuove vendite. La truffa telefonica resta, purtroppo, un modo per fare soldi in maniera facile e veloce.

Crediamo sia giunto il momento che la situazione call center, ancora una giungla, sia affrontata con serietà dall’Agcom. E speriamo proprio che in questi giorni, siano tanti gli utenti che denunceranno questo ennesimo tentativo di truffa. In conclusione non fatevi convincere al telefono a stipulare nuovi contratti e soprattutto segnalate, segnalate, segnalate!

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here