Sempre più vicina la presentazione di VEI, nuovo gestore virtuale (in gergo MVNO) nato in seno a Vodafone per presentare sul mercato un’ offerta totalmente no frills e a basso costo. VEI, anche se il nome definitivo non è confermato, è apparsa in queste ore nelle dealer station dei negozianti 3Italia, con il proprio codice sim (893910, il medesimo di quello Vodafone).

VEI di Vodafone
Vei di Vodafone. Lancio commerciale sempre più vicino. Vei avrebbe terminato i test di rete e potrebbe lanciare servizi e tariffe già ad ottobre. La sfida è ovviamente a Iliad.

VEI altro non sarà che il corrispettivo in casa Vodafone, della già nota Kena Mobile. Obiettivo di entrambi i brand, posseduti direttamente dalle due grandi compagnie telefoniche italiane, sarà quello di frenare in qualche modo la penetrazione nel mercato del nuovo quarto gestore mobile del gruppo Iliad, pronto a debuttare, come i lettori di 4fan.it sanno bene, tra le fine del 2017 e gli inizi del 2018.

L’ inserimento nei sistemi informatici della concorrenza del brand VEI, fa presagire che il lancio commerciale avverrà a breve. Probabilmente già in ottobre. Con un importante campagna pubblicitaria.

Vei sarà totalmente distinto ed indipendente da Vodafone, rischiando però anche l’ effetto concorrenza interna.

Questa tendenza al doppio brand da parte delle telco italiane si è già ampiamente vista in Francia, sempre al lancio dell’ operatore low cost Iliad (che lì si chiama Free Mobile). Sia Orange che SFR, i due incumbent, proposero compagnie alternative, caratterizzate da tariffe molto basse e servizi essenziali.

La strategia in realtà, come è noto, non riuscì a rallentare la crescita incredibile di Free Mobile, contribuendo invece a gettare benzina sul fuoco di una guerra dei prezzi senza precedenti nel mercato francese.

Un effetto che speriamo possa verificarsi anche qui da noi. Un periodo che si preannuncia difficile per i conti dei gestori telefonici ma estremamente vantaggioso per le tasche dei consumatori italiani.

FONTE UPGO.NEWS – FONTE MOBILEWORLD.IT

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here