Ai piani alti di Vodafone si sarebbe alle fine deciso per uno stop al progetto VEI. Il nuovo operatore virtuale, nato in seno alla multinazionale con sede in Uk, non vedrà la luce a brevissimo. Progetto non cancellato ma semplicemente rimandato.

VEI di Vodafone
Vei di Vodafone, tutto rimandato. Il secondo brand potrebbe partire dopo il lancio di Ho Mobile. Nella telefonia mobile, tutto fermo in attesa delle prime mosse dei francesi.

Per il momento, a fare incetta di nuovi clienti ci penserà direttamente il marchio Vodafone. Mentre nei piani originali sembrava chiaro che Vodafone dovesse rivolgersi esclusivamente alla clientela esigente, anche definita “premium“, con Shake Remix si segna un passo indietro, con Vodafone che continua a strizzare l’ occhio anche ai giovani e basso spendenti.

Vodafone Shake Remix è infatti l’ offerta più recente partorita dal gestore rosso e rivolta esclusivamente agli under 30. Permette di scegliere in maniera autonoma, i bundle a disposizione. Quindi minuti, sms e giga, nella quantità preferita dal giovane cliente.

Insomma Vodafone Shake Remix sembra già coprire in parte quel target low cost su cui tanto punterà Ho Mobile di Iliad. E allora VEI non partirà mai?

Non ci sono voci ufficiali in merito e del resto Vodafone, non ha mai ufficializzato il lancio del secondo brand, facendo solo qualche accenno alla sua esistenza durante la scorsa estate.

A quanto ci risulta VEI è un progetto vivo e vegeto, per il momento fermo nei cassetti dei piani alti Vodafone. Probabile che l’ operatore, a differenza di quanto fatto da TIM con Kena, preferisca vedere concretamente le prime mosse di Xavier Niel in Italia e poi muoversi di conseguenza.

Del resto, questo è chiaro, quando parliamo di Kena Mobile o di Vei, facciamo riferimento a operatori virtuali che non sarebbero nati se non vi fosse l’ arrivo imminente di Ho Mobile. Tutto, quindi, in questo momento, gira attorno a Iliad, il cui debutto è previsto tra dicembre e gennaio.

Bisognerà capire quali saranno poi in definitiva le dirompenti tariffe della telco francese. Per il momento si conferma sicura la linea della semplicità, con due o massimo tre piani tariffari, facili e all inclusive. Uno da 2 euro, incentrato sulla voce e uno da 12 euro, con grandissime quantità di giga. Ma per il momento è ovviamente tutto top secret. E Vodafone, con VEI, farà probabilmente calare le carte prima ai francesi per poi lanciarsi nella sfida aperta.

2 COMMENTS

  1. Tra 2/3 MESI vedremo il GRANDE SCONTRO a COLPI di ALL INCLUSIVE. OPERATORI ho provato TUTTI X cui anke HO.MOBILE di sicuro la proverò

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here