Iliad W3 Top Quality Network

Il top quality network unico di Windtre è stato ormai ufficialmente annunciato da alcuni giorni. Nelle prossime ore, in casa Windtre arriveranno piccole grandi novità. Per chi si fosse perso qualche puntata, diciamo che il nuovo nome è questo: semplice, Windtre, tutto attaccato. Oppure, più breve W3. Ma non è questo che interessa a noi. In realtà, Windtre sarà un brand che cercherà di partire da zero, tutto nuovo e che, per ripresentarsi sul mercato italiano ha scelto di puntare tutto sulla potenza della rete.

Volete ricevere sempre in anteprima i nuovi articoli sul mondo di Iliad? Seguiteci sul Canale Telegram di 4Fan.it  e scaricate l’app per veri affezionati di Iliad, sul Google Play Store.

E cosa cambia per i clienti Iliad? Davvero quello di W3 è il network più potente?

Nel suo processo di rebranding Windtre sa bene che deve superare essenzialmente un problema: recuperare il gap storico con Vodafone e Tim, le due reti regine in Italia. Per anni Wind è stato il gestore che prendeva poco e 3 quello sempre con problemi di roaming nazionale e addebiti strani.

Banner Iliad

Voce di popolo, fatta di tante verità e magari anche qualche esagerazione. Fatto sta che per Windtre è necessario sfuggire alla brutta nomea per cercare di competere sui mercati premium, al pari di Tim e Vodafone (lasciando il nuovo brand Very Mobile a combattere sul low cost).

Windtre, è giusto dirlo, in questi ultimi 3 anni ha speso davvero tantissimo e ha lavorato in un progetto di ammodernamento mai visto prima nelle storia delle telco italiane. Un progetto riuscito, almeno in buona parte. Tanto che oggi Windtre ha superato, lo si può dire senza incertezze, il gap storico e risulta, sui numeri, addirittura con più antenne attive di Tim e Vodafone.

Copertura, estensione ma anche capacità grazie agli upgrade operati in questi mesi da Zte e da Ericsson.

La definizione quindi, è top quality network sarà ricorrente nei prossimi mesi. Per trasmettere efficacemente l’idea che è iniziata una nuova epoca per le reti mobili di Windtre.

Un miglioramento lato rete che, è per noi un piacere ed un dovere ricordare, va a beneficio anche dei tantissimi clienti di Iliad.

Come ormai sapete benissimo infatti, Iliad sfrutta la rete di W3 grazie ad un accordo di ran sharing che proseguirà ovviamente ancora per molto tempo. In questo 2020 i clienti con sim iliad potranno godere quindi di una doppia autostrada per la propria connessione.

Da una parte la rete forte e potente di Windtre. Dall’altra, sopratutto nei grandi centri urbani, l’infrastruttura proprietaria sempre più estesa. Che quindi sarà presente proprio nelle zone dove il network W3 comunque rischia maggior saturazione: i grandi centri urbani.

Ricordiamo infatti che il network W3 serve oggi i clienti della compagnia telefonica, quelli di Iliad ma anche quelli degli operatori virtuali (mvno) più importanti, tra i quali PosteMobile (primo per numero di clienti) e di Fastweb (che con Windtre ha stretto un accordo di completa condivisione delle infrastrutture).

I clienti Fastweb Mobile, stanno migrando sulla nuova rete Windtre proprio in questi giorni.

E voi cosa ne pensate? State registrando miglioramenti con le nuove implementazioni del top quality network W3? Diteci la vostra, come sempre, nello spazio commenti proprio qui sotto.

Virgilio Milano inizia la sua carriera da "esperto di telefonia" con UpGo.news nel 2018, occupandosi spesso di raccontare le principali novità su Iliad. Sperimenta strategie di scrittura e tecniche SEO anche con un proprio blog personale e oggi cura la linea editoriale di 4Fan.it in qualità di responsabile del coordinamento contenuti del sito. Potete contattare Virgilio Milano sulla sua pagina personale Facebook www.facebook.com/virgiliomilanoblogger

9 COMMENTS

    • I prezzi, ma soprattutto la trasparenza e la parolina “per sempre” oppure un tempo non breve, es. 4 anni , entro cui non ci sarebbero aumenti. E allora la concorrenza Vs iliad sarebbe efficace.

    • Scusami, ma dove sta il problema? L’offerta ce l’abbiamo da Iliad che per altro funziona benissimo, non fa scherzi sulla tariffa ed usa gli stessi impianti. Quale potrebbe mai essere la convenienza a passare a W3 alla stessa tariffa?

  1. Non so se ilmio numero è già stato migrato ma da qualche mese la rete dati è molto più instabile e lenta, per le chiamate invece non noto grossse differenze

  2. Iliad va sempre più ala grande, PosteMobile sta perdendo colpi. Io li ho tutti e due.
    PosteMobile andava bene quando l’ho presa, ma ora va a un terzo della velocità di iliad, nella mia zona.

  3. Ma wind tre con quanti soggetti condivide le proprie antenne? E sopratutto sono tutti trattati alla pari o qualcuno ha la priorità in termini di velocità, connessione, etc? Non è che proprio ora che hanno inaugurato very mobile…non so se mi spiego!!! Perché una domanda sorge spontanea : possibile che windtre offra le proprie antenne a così tanti operatori…più convenienti di lei? Dove sta il trucco? Siamo sicuri che spendendo meno abbiamo comunque la stessa qualità?

  4. Rispondendo invece alla domanda dell’articolo: potendomi spostare di casa molto più limitatamente del solito per i motivi che tutti sanno non ho potuto notare miglioramenti nella rete, ricezione e quant’altro. Quindi io in parole povere non posso dare pareri ma se i dati di fatto sono quelli di cui avete parlato voi nell’articolo sono entusiasta.

  5. Dal 16.03.2020, data dela fusione wind+tre, il roaming in zona 4-Namibia con sim wind non funziona più (prima tutto perfetto). Isolato da 8 giorni. Segnalata la cosa ma ancora ho ‘Solo chiamate di emergenza’. Essendo il numero telefonico certificato per le varie internet banking e Servizi non posso più accedere a nulla….. Se non sbaglio questo si chiama Interruzione di Servizio. Ogni altra parola è per ora superflua.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here